PADENGHE – Riqualificazione della materna, il castello aspetterà

0

Il castello di Padenghe, l’infrastruttura più antica del territorio visibile da diversi punti del lago di Garda, si configura come una sorta di fiore all’occhiello del paese. Da parecchio tempo, ormai, necessita di opere di riqualificazione che comporterebbero una spesa di alcuni milioni di euro, ma ancora una volta dovrà aspettare. La somma di denaro necessaria per ristrutturare l’antico maniero continua a mancare, giacché da diversi anni il Comune ritiene prioritario investire denaro nella realizzazione di opere più urgenti, che non si possono rimandare. Quest’anno, infatti, si è deciso di investire nella ristrutturazione della scuola materna, che ha bisogno di opere di consolidamento. Risultato: la riqualificazione del castello rimandata.

A causa dei continui rinvii, l’amministrazione comunale sta pensando di agire un po’ alla volta, a partire dalla sistemazione della torre di ingresso. In progetto c’è anche la creazione di uno spazio interno al castello in cui costruire un teatro.

Padenghe castello
ll Castello di Padenghe

In ogni caso, quest’anno 120 mila euro sono necessari per interventi alla scuola materna, così il castello è stato tolto dal piano dei lavori. Il sindaco Patrizia Avanzini ha detto che il Comune avrebbe dovuto ricevere una certa somma, esattamente 150 mila euro, di contributo ministeriale per sviluppare interventi al castello, somma che però si teme non giunga mai a destinazione. Ecco allora che la scuola diventa la priorità numero uno e lo storico edificio sulla collina dovrà armarsi un’altra volta di santa pazienza.

Non va poi trascurato il fatto che gli introiti derivanti dal versamento dell’Imu sono di ben 673mila euro inferiori rispetto alle stime. Insomma, c’è da stringere la borsa. Anzi, la borsa la si può aprire solo per i lavori urgenti e indispensabili. Il sindaco ha comunque ribadito che l’amministrazione farà il possibile per non toccare le aliquote Imu.