GARDONE – Nuova Tac, Valtrompiacuore aiuta la Radiologia

0

L’ospedale di Gardone si doterà di una nuova macchina per effettuare le Tac, l’esame preliminare e approfondito del reparto di Radiologia del nosocomio in via Giovanni XXIII. E ad attrezzare l’unità operativa sarà ancora una volta l’associazione “Valtrompiacuore” di Mario Mari che nei giorni scorsi ha avviato una campagna di raccolta fondi per acquistare il nuovo mezzo tecnologico più avanzato rispetto a quello attuale.

Un macchinario per la risonanza magnetica

“Attualmente è in uso da anni una TC (tomografia computerizzata-TAC) spirale a quattro strati, che risente oramai del tempo e dà ridotte performance legate al progredire tecnologico di tale settore. Benché la tecnologia metta a disposizione TC con un numero di strati superiore a 16 (64 e 128, utili per studi più specifici come quelli cardiaci) – spiega il presidente del sodalizio Mario Mari – un’apparecchiatura a 16 strati sarebbe sufficiente a colmare il divario tecnologico fornendo alla Radiologia gardonese uno strumento diagnostico efficiente per l’utilizzo quotidiano e nelle situazioni di emergenza.

I vantaggi sono diversi: evitare i fermi macchina sempre più frequenti che determinano disguidi a pazienti e personale, velocizzare l’esecuzione degli esami e migliorare la qualità delle indagini. A questi aspetti positivi si aggiunge la possibilità di ricostruzioni utili in alcune situazioni per individuare rapporti tra elementi patologici e strutture anatomiche, utilizzare pompe a doppia infusione (mezzo di contrasto e soluzione fisiologica) con riduzione della dose del mezzo di contrasto e aumento della qualità d’immagine”. Per questo motivo il gruppo valtrumplino ha aperto la sottoscrizione destinata a privati, cittadini e imprenditori che possono aiutare il reparto a migliorare.

La Radiologia, diretta da Maria Rosa Cristinelli, è uno dei reparti di eccellenza del presidio grazie alle diagnosi rivolte a tutti i valtrumplini. In base ai numeri forniti dal nosocomio, ogni giorno vengono fatte circa 60 ecografie tra richieste interne ed esterne con la consegna rapida della lastra. Sono disponibili diversi tipi di esami (osteoarticolari delle anche neonatali, ecografie con mezzo di contrasto, biopsie superficiali e profonde e infiltrazioni di farmaci nelle articolazioni). Fiore all’occhiello dell’unità operativa sono la senologia clinica e lo screening mammografico, di cui l’ultimo è gestito dal personale gardonese compresa la Risonanza Magnetica con biopsia che viene fatta anche per il Civile di Brescia, Lumezzane, Desenzano e Chiari.

4.500 mammografie annuali di cui 1.500 cliniche e 3.000 screening. Sono altri numeri che raccontano il lavoro dell’ospedale. La Risonanza Magnetica, in particolare, dal 2007 fa studi muscolari, addominali, mammari e neurologici. Diversi trattamenti, quindi, che hanno portato il nosocomio ad ampliare l’orario di apertura al pomeriggio e sabato mattina. Una tac di nuova generazione è solo uno dei molti i progetti che “Valtrompiacuore” sta portando avanti come una borsa di studio da 10 mila euro, un libro sulla musica gardonese, incontri nelle scuole medie della valle e la consegna di defibrillatori.