CASTELNUOVO – Garage troppo alti, condanna per edile

0

Aveva realizzato, a Castelnuovo del Garda, 11 garage, ognuno dei quali era di 10 cm più alto rispetto a quanto previsto nel permesso rilasciatogli dal Comune. Questa l’accusa formulata a suo carico da parte della procura, la cui tesi è stata accolta dai giudici di primo grado. Condanna a due mesi di arresto e 8mila euro di multa: questo il verdetto della sentenza.

Ad essere stato condannato è Roberto Sala, colui che all’epoca dei fatti era il legale rappresentate della ditta ‘Edil Palù s.r.l.’, accusata di abuso edilizio. Il processo a carico dell’imprenditore era stato avviato a seguito di sopralluogo tecnico nel cantiere del paese lacustre, risalente al 14 febbraio 2008. Il tecnico del Comune aveva rilevato le irregolarità edilizie e aveva immediatamente provveduto alla loro segnalazione.

Nel corso del processo all’imprenditore 47enne, il pubblico ministero aveva chiesto l’assoluzione dell’imputato perché il fatto non sussisteva, ma il giudice Piziali non gli ha dato retta: nella motivazione della sentenza ha infatti escluso l’esistenza della sanatoria per la realizzazione dei soli garage.

Sala era accusato anche di aver costruito abusivamente insieme ad Antonio Lanzo, legale rappresentante della ‘Nina costruzioni srl’, già condannato con decreto penale mai opposto, undici case invece di 10 e una piscina esterna. Per queste due accuse, il tribunale ha ritenuto che la sanatoria pareggiasse i conti con l’imputazione formulata dal pm.