BRESCIA – Un nuovo Moretto va ad arricchire il patrimonio

0

Presso il Museo Diocesano è ora possibile ammirare un’inedita opera del grande artista bresciano Moretto: “La Madonna col Bambino e San Girolamo”.

untitledIl dipinto, un olio su tela di 42×50 centimetri, raffigura la Madonna che tiene sulle ginocchia Gesù Bambino, il quale sfoglia un libro, forse la Bibbia, che uno sciupato San Girolamo tiene tra le mani. Siamo alla presenza di un episodio particolare, profondo e delicato, con la Madonna che guarda con malinconica tenerezza suo Figlio, come se conoscesse il suo destino. La mano del Moretto si evince dai tocchi di luce presenti nel paesaggio sullo sfondo, dal viso un po’ tondo della Vergine, tipico dell’artista bresciano.

Il bel dipinto, datato introno al 1535-40, arriva nella nostra città grazie alla passione per l’arte bresciana di un imprenditore padovano, che lo ha acquistato dalla collezione di un privato genovese, messa all’asta. In seguito decide di donarla al Museo Diocesano, con l’unica condizione di poterla visitare ogni volta che lo desidera. Ovviamente tale richiesta è stata accettata con piacere, anche perché l’opera è davvero molto importante e va ad arricchire il patrimonio, non solo del Museo Diocesano, ma soprattutto di Brescia.

Il direttore del Museo Diocesano, Giuseppe Fusari, si è detto davvero entusiasta per la nuova acquisizione e ha voluto ringraziare sinceramente il donatore, il quale non ha solo regalato l’opera, ma l’ha fatta restaurare a proprie spese. Speriamo che questa vicenda possa illuminare ed ispirare altri collezionisti, in modo da aiutare l’arte bresciana, ma non solo, ad emergere come meriterebbe.