SALÒ – Ciclismo mondiale: si riaccende il sogno Roberto Maffezzoni

0

Il Comune di Salò si è candidato per ospitare la rassegna ciclistica mondiale 2017 e sono davvero in molti a sperarci. A 55 anni da Salò 1962, un’edizione che riscosse un grandissimo successo, un comitato locale composto da amministratori, imprenditori, agenzie di marketing e logistica si è attivato per ospitare ancora una volta una grande manifestazione ciclistica.

Roberto Maffezzoni, ex corridore, è il punto di riferimento del comitato che sta sgomitando per poter riportare il mondiale sulle rive del Garda: “Il meeting iridato è un evento planetario che coinvolge milioni di persone – ha detto Roberto Maffezzoni – per cui ci stiamo provando in tutte le maniere a riportarlo sulle nostre strade. Altre località attendono da tempo buone notizie dall’Uci, per cui non è certamente questo il tempo di brindare. Però ci stiamo impegnando al massimo per regalare alla nostra città un’altra manifestazione di grandissimo prestigio. Questa volta però dovremo vincere numerosa concorrenza perché il menù mondiale fa gola a molti – ha aggiunto Maffezzoni -. Anche a noi però non manca appetito e siamo pronti a sfidare il mondo per aver partita vinta. Non sarà una corsa normale perché bisognerà davvero marcare a uomo gli avversari: occorrerà “attaccarli” non appena denunceranno la benchè minima flessione e per fare questo dovremo vigilare con grande attenzione”.

Il mondiale, però, sembrerebbe molto, tra i 13 e i 14 milioni di euro, una cifra non di poco conto. “Ma no – ha affermato sorridendo Maffezzoni -. Da anni navigo nel settore marketing e logistica e so con precisione quanto potrebbe costare l’evento: diciamo tra i sei e sette milioni di euro. Ed è impossibile reperirli in una provincia ricca come la nostra? Il mondiale di ciclismo rappresenta uno strumento straordinario per promuovere il territorio. Amministratori pubblici, politici, commercianti, imprenditori sanno benissimo di poter confezionare un prodotto più unico che raro, pertanto riteniamo davvero si possa realizzare quello che al momento è solo poco più di un sogno. Stiamo lavorando per poter ospitare l’edizione 2017. Il 17 è un numero che mi ha sempre portato fortuna e spero lo sia anche questa volta. Intanto proprio il 17 dicembre festeggeremo i protagonisti di Salò 1962 con una diretta su Raisport 1 dalla sala della giunta del Comune di Salò. Vittorio Pirlo, Antonio Tagliani, Renato Bongioni, Mary Cressari e gli amministratori avranno modo di diffondere il messaggio attraverso la televisione. La data non è ancora certa ma presto lo sarà e naturalmente confidiamo di entrare nelle case di tutti gli italiani per promuovere la nostra iniziativa”.