QUINZANO – Polemica sul sindaco Franzini: “Galeotti furono i kiwi”

0

Quinzano in agitazione: è solo una la notizia che circola in questi giorni nel paese, prima era solo una diceria, ma dopo un volantino anonimo è diventata quasi uno scandalo. Nessun dubbio interpretativo. Il Sindaco Maurizio Franzini spiega così la vicenda: «Come sempre sono andato a fare la spesa. Ho acquistato delle arance, le ho pesate e dopo qualche secondo mi sono accorto di essermi dimenticato dei kiwi.

sindaco FranziniSoprappensiero ho aperto la busta e ho aggiunto la frutta. Arrivato alla cassa mi è stato segnalato l’errore: non ho fatto altro che tornare nel reparto e ripesare il tutto. Pensavo che la questione fosse chiusa, anche perché non è partita nessuna denuncia. Del resto è stato solo un banale errore; ho agito con superficialità, ma ho subito rimediato. Invece è partita una campagna diffamatoria contro di me – spiega -, un accanimento: sono stati giorni pesantissimi. Una situazione inconcepibile per uno che ha fatto dell’onestà la propria bandiera».

La maggioranza, non tarda a garantire appoggio al sindaco, presentando una mozione di fiducia.
Lorenzo Olivari, capogruppo della Lega Nord (opposizione) spiega: « ovviamente la Lega Nord era al corrente del misfatto e annessi risvolti, ma abbiamo sempre tenuto un atteggiamento sommesso, sia per assenza di una denuncia ufficiale da parte della catena commerciale danneggiata sia per rispetto alla figura del primo cittadino». Ma in Consiglio comunale, prosegue  «la maggioranza ha accusato le minoranze di vile strumentalizzazione elettorale dell’accaduto; siamo stati accusati di essere i responsabili del volantino. Un’insinuazione pesante nonostante la totale assenza di prove che avvalorino tale illazione».

Inevitabile, collegare la vicenda, e lo scalpore che essa ha sollevato alle elezioni che si terranno la prossima primavera. «Le opposizioni – conclude Franzini – hanno cavalcato la vicenda per demolire quanto fatto in questi anni».