PESCHIERA – Una commissione consultiva per il laghetto del Frassino

0

A decidere sull’opportunità di istituire un commissione consultiva che vigili sul laghetto del Frassino sarà il consiglio comunale di oggi, giovedì 27 dicembre. La proposta, formulata nei giorni scorsi dai consiglieri di minoranza Barbara Vacchiano, Daniele Reversi, Bruno Dalla Pellegrina e Giacomo Tomezzoli, che al riguardo hanno protocollato una mozione indirizzata al sindaco Umberto Chincarini e alla sua maggioranza, prevede che la commissione sia formata da un consigliere per ognuno dei gruppi consiliari e che si proponga come obiettivo quello di elaborare e supportare progetti, iniziative e decisioni che riguardino il laghetto.

Il lago del Frassino

Il documento con il quale è stata avanzata la richiesta è stato presentato pochi giorni dopo il consiglio comunale in cui la sola maggioranza, insieme al consigliere di opposizione Flavio Amicabile, aveva votato a favore dell’istituzione del cosiddetto ‘Parco del laghetto del Frassino’ di valenza comunale. Il consigliere Marco Frezza non aveva apprezzato la proposta, considerandola una mera formalità che nulla avrebbe cambiato: né la perimetrazione del laghetto, né le forme di tutela che già insistono in quell’ambito. Il Frassino, va ricordato, è stato individuato come sito di interesse comunitario dall’Europa e come zona a protezione speciale dalla Regione Veneto. Inoltre, è stato inserito nella rete di tutela ‘Natura 2000’.

Il sindaco di Peschiera del Garda, Umberto Chincarini, aveva spiegato: “Il punto non è ciò che si fa ora ma dopo, quando dovremo riempire di contenuti quanto delineato: dovremo essere bravi e chiunque avrà voglia di collaborare troverà il consigliere Frezza pronto ad ascoltare”.

Un mero passaggio burocratico, dunque. Ma i consiglieri di minoranza, per nulla soddisfatti delle spiegazioni, hanno dapprima proposto il ritiro del punto – richiesta respinta dalla maggioranza – per poi lasciare l’alula lamentando il mancato coinvolgimento su un tema e un sito di così grande pregio e dunque di rilievo per l’intera comunità.

“Non capiamo a cosa serva un Parco urbano in una zona già riconosciuta Sic e Zps e dunque più che garantita dalle leggi vigenti. Come precisato nell’ultimo consiglio comunale – hanno scritto i quattro consiglieri di minoranza – siamo ben interessati ed attenti alle problematiche che interessano il laghetto del Frassino. Proprio alla luce di questo avevamo chiesto di rinviare il punto all’ordine del giorno che riguardava l’istituzione del parco del laghetto, in modo da poterci documentare e approfondire la questione. Riteniamo che sul laghetto del Frassino sia più che opportuna la condivisione fra tutte le forze politiche di ogni intervento. Chiediamo quindi che il consiglio comunale discuta durante la prima seduta utile la mozione sulla nomina della commissione consultiva”. Oggi il responso dell’assemblea consiliare.