LENO – Parlamentarie Pd, polemiche su regole

0

Le regole imposte dal Pd, per le primarie parlamentari, accendono le polemiche. Queste regole, prevedono che per una nuova candidatura servano firme pari al 5% degli iscritti al partito (315 per un candidato di Brescia) e che non possa candidarsi il sindaco di un Comune che superi i 5000 abitanti, a meno che non chieda una deroga al comitato nazionale.

Il Corriere ha raccolto le proteste di molti esponenti del Pd bresciano, soprattutto di Michele Orlando, sindaco di Roncadelle, e Pietro Bisinella sindaco di Leno che lamentano come il testo unico sugli enti locali metta il limite a 20mila abitanti.