VILLA CARCINA – Nuova sede per il Comune, gli uffici sono nell’ex elementare

0

Si è trasferito nella vecchia scuola elementare di via XX Settembre, a poche centinaia di metri dalla sede comunale di via Marconi, il nuovo municipio di Villa Carcina. La nuova sede, riadattata in una vecchia struttura a causa della carenza di fondi a disposizione del Comune e per le norme in materia di Spending Review, ospita l’ufficio del sindaco Gianmaria Giraudini e del suo vice Moris Cadei, la sala giunta dove il primo cittadino e gli assessori sono chiamati alle consuete riunioni decisionali, l’ufficio Protocollo, segreteria, servizi generali e tutto ciò che riguarda i cittadini tra scuola, sport e tempo libero e l’ufficio relazioni con il pubblico.

Taglio del nastro alla nuova sede

La vecchia sede di via Marconi, invece, risalente al 1929, verrà ristrutturata l’anno prossimo per dare uno spazio alle associazioni locali. In via Zanardelli, l’altra sede a disposizione del Comune, ospita gli uffici Tecnico, Ragioneria e Tributi. Alla cerimonia del taglio del nastro, preceduta dall’inno nazionale e l’alzabandiera con le associazioni militari e di volontariato, hanno partecipato diverse autorità cittadine e religiose, tra cui proprio il primo cittadino Gianmaria Giraudini, il presidente della Comunità montana della Valtrompia Bruno Bettinsoli, il parroco don Oliviero Faustinoni, la giunta comunale e alcuni sindaci che dal 1945 (Mario Bresciani) ad oggi hanno guidato il paese valtrumplino.

“Molte persone, comprese me – ha esordito il sindaco – hanno frequentato la scuola qui e per loro rappresenta quindi un luogo di riflessione, socializzazione e studio. Ma l’abbiamo sistemata per ospitare la sede comunale e rappresenta la casa di tutti i carcinesi che posso venire qui per un incontro con me o la giunta e per accedere a tutti i servizi”. E la sala giunta, al piano superiore dell’edificio, contiene tutta la storia del paese, con un poster a cavallo del fiume Mella, le frazioni che lo contraddistinguono e sull’altra parte della parete un grande logo della Valtrompia.

Suggestivo è l’elenco dei tredici volti (compreso l’attuale) dei primi cittadini esposti, da Mario Bresciani a Gianmaria Giraudini. “Un nuovo municipio vuole dare spazio a tutti i suoi cittadini – ha commentato il presidente della Comunità montana Bruno Bettinsoli – e l’idea di riconvertire una sede antica, ma di forti radici storiche, in un edificio di nuovo uso dovrebbero prenderla in considerazione anche altri Comuni della valle”. Una nuova sede funzionale, quindi e che regala un suggestivo scorcio di prospettiva guardandola dalla vecchia sede, a pochi passi dalla provinciale 345.

GUARDA IL VIDEO DELL’INAUGURAZIONE