GARDA – Col Natale i vini della Terra Santa

0

Si tratta di una delle più singolari novità che gli appassionati di vino troveranno sotto l’albero in questo Natale 2012: si tratta dei vini palestinesi della Cantina di Cremisan, distribuiti senza scopo di lucro anche in provincia di Brescia da Civielle di Moniga del Garda.

Sulle tavole italiane, dunque, anche i ‘vini della pace’, che da qualche giorno sono disponibili in particolari tipologie enoiche. Origine: la storica cantina del convento salesiano di Cremisan, fondato nel lontano 1885. Si tratta di prodotti unici e particolari, nati dalla vinificazione di vitigni autoctoni della Palestina salvati dall’estinzione, ed ora disponibili, seppur in quantità limitata, anche sulla sponda bresciana del lago di Garda: alcune delle etichette di Cremisan sono state infatti importate per essere distribuite e vendute senza scopo di lucro da Civielle- Cantine della Valtènesi e della Lugana di Moniga del Garda, che rappresentano i partner principali del progetto ‘Territori diVini’ promosso dal VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo), col preciso obiettivo di sostenere iniziative per la pace e il dialogo nel Medio-Oriente.

Un’iniziativa solidale, dunque, che è giunta ad un traguardo importante: gli appassionati potranno avere a disposizione una serie di vini fino ad ora completamente sconosciuti, prodotti con vitigni autoctoni come Hamdani – Jandaly e Baladi (a bacca bianca) e Dabouki (un rosso), alla cui riscoperta e valorizzazione ha lavorato in Palestina un enologo italiano di fama internazionale come Riccardo Cotarella. A questi si aggiunge un “vino da messa” prodotto con un uvaggio che comprende anche vitigni internazionali: Moscato d’Alessandria, Emerald Riesling e Chardonnay,  coltivati in Terrasanta in parte nella zona di Betlemme ed in parte nella splendida tenuta del convento salesiano di Bet Jemal tra Gerusalemme e Tel Aviv, dove è stata ritrovata la tomba del primo martire cristiano Santo Stefano.

Per ulteriori informazioni su progetto visitare il sito www.civielle.com.