DESENZANO – 2milioni di euro ricavati dalla vendita del Grana solidale

0

“Gli oltre due milioni di euro ricavati dalla vendita del ‘Grana solidale’, promossa dal Consorzio di Tutela che ha sede a Desenzano del Garda, nei supermercati della Grande Distribuzione a favore delle popolazioni colpite dal terremoto, sono stati destinati quasi esclusivamente alla ricostruzione o alla nuova edificazione di scuole e asili”.

In questi termini di è espresso Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Grana Padano, quando ha presentato ‘il piano degli interventi’ definito in comune accordo con i 18 Comuni dell’Emilia Romagna e della Lombardia che potranno beneficiare dei fondi raccolti.

In modo particolare, il Consorzio ha ricevuto dalle amministrazioni locali l’elenco preciso delle strutture cui destinare i fondi raccolti. “Ovviamente – ha sottolineato Stefano Berni, direttore del Consorzio – gli interventi da porre in essere sono moltissimi e non crediamo di poter risolvere tutti i problemi con questa iniziativa. Ritengo però che sia stato fatto, in primis dai consumatori, che ci hanno dato fiducia, uno sforzo stupefacente del quale siamo infinitamente grati. A loro vanno i più sentiti ringraziamenti da parte di tutti noi del Grana Padano. Le Amministrazioni hanno scelto gli interventi da porre in essere, focalizzando principalmente l’attenzione su asili nido, scuole materne, elementari e medie. Un dato molto significativo. Consentire ai giovani, al nostro futuro, di ricominciare prima possibile è, infatti, una condizione indispensabile per creare basi solide sulle quali tutto il sistema potrà fare certo affidamento”.

“Al di là del valore economico dell’iniziativa – ha concluso il presidente Baldrighi -, questo progetto ha un duplice obiettivo:  quello di evidenziare quanto grande la solidarietà degli italiani e la necessità di non dimenticare chi si trova in difficoltà. Alla nostra iniziativa è però necessario far seguire quella delle Istituzioni sulle famiglie e sul sistema produttivo di questi territori. La politica, il Governo, si ricordino ogni giorno che la ferita è ancora aperta ed il loro determinato intervento è fondamentale”.

Ammontano, dunque, ad oltre due milioni di euro i proventi derivanti dalla vendita del Grana Padano solidale nei supermercati Conad, Coop, LD, Esselunga, Bennet, Pam, Crai, Il Gigante, IN’S, Famila, Alì e Interdis sono stati destinati ai comuni di Cavezzo, Cento, Concordia, Correggio, Finale Emilia, Gonzaga, Guastalla, Luzzara, Medolla, Mirandola, Moglia, Pegognaga, Quistello, Reggiolo, San Felice sul Panaro, San Possidonio, San Prospero e Sant’Agostino.