SAREZZO – Borse e assegni di studio per meritevoli, aperte le domande

0

L’assessorato alla Pubblica istruzione di Sarezzo, come ogni anno, indice un bando per l’assegnazione di assegni e borse di studio agli studenti saretini delle scuole superiori. I primi sono stati istituiti per promuovere la frequenza alle scuole medie superiori dei giovani capaci e meritevoli, appartenenti a famiglie in condizioni economiche bisognose. A formare la graduatoria degli aventi diritto concorre sia la ricchezza del nucleo familiare risultante dall’autocertificazione Isee, che la votazione conseguita nell’anno scolastico 2011-12.

Pertanto gli studenti che possono presentare domanda devono avere questi requisiti: frequentare scuole statali o istituti privati a Brescia di cui non esistano i corrispondenti istituti statali, appartenere a famiglie iscritte all’anagrafe del Comune di Sarezzo e nello stesso domiciliate da almeno sei mesi, avere conseguito nella prima sessione di esame o di scrutinio di ogni anno scolastico il titolo richiesto per l’iscrizione alla classe successiva, appartenere a nuclei familiari il cui Isee sia inferiore a 13.500 euro.

Gli importi degli assegni di studio saranno da 300 a 350 euro per gli studenti delle scuole superiori che frequentino il quarto o quinto anno di corso e da 200 a 250 euro per gli studenti delle superiori dei primi tre anni di corso. Le borse di studio, invece, sono state istituite per valorizzare l’impegno, il profitto e la prosecuzione degli studi degli studenti delle scuole superiori meritevoli e sono legate esclusivamente al merito scolastico: possono fare domanda gli studenti che hanno frequentato le scuole medie superiori statali (o istituti privati a Brescia di cui non esistano i corrispondenti istituti scolastici statali) iscritti dal secondo all’ultimo anno di corso che abbiano riportato nel passato anno scolastico (2011-12) una media di votazione non inferiore al 7.

Gli importi delle borse di studio saranno di 350 euro per gli studenti delle superiori del quarto o quinto anno di corso e 250 euro per gli studenti delle superiori del secondo e terzo anno di corso. Nel caso in cui due o più fratelli avessero diritto alla borsa, sia al primo che agli altri sarà erogato per intero l’importo della borsa spettante. Coloro che hanno già beneficiato in passato dell’assegnazione di una borsa di studio, non possono, per i due anni successivi a quello dell’assegnazione, concorrere per l’aggiudicazione di un’altra borsa.

Entrambe le domande devono essere presentate all’ufficio Pubblica istruzione entro sabato 19 gennaio. I moduli si possono scaricare dal sito del Comune oppure ritirare in ufficio nella sede di Palazzo Avogadro in via Gremone o all’ufficio Relazioni con il pubblico nella sede di piazza Battisti.