LUMEZZANE – Infortunio lavoro, donna perde una mano

0

E’ stata necessaria l’amputazione di una mano per una 52enne di Lumezzane, vittima ieri di un brutto infortunio sul lavoro. La donna stava lavorando a una stampatrice nell’azienda di proprietà del marito, posta in via Costera a Lumezzane Pieve. La ditta opera nel settore stampaggio e tranciatura di acciaio conto terzi. Sulla dinamica dell’infortunio sono ancora in corso accertamenti, sta di fatto che la stampatrice presso la quale stava lavorando la donna si è chiusa maciullandole la mano. Immediato l’intervento del marito e del figlio della poveretta che hanno subito chiamato il 118. Nulla hanno potuto i medici dell’ospedale Civile di Brescia che hanno dovuto amputarle la mano.