GARDA – “Crisi” della malavita: galline rubate

0

Nel mirino dei ladri non solo gioielli, macchine e denaro, ora anche polli, galline e bucato. Numerosi, infatti, sono gli episodi registrati negli ultimi tempi a Lonato e Desenzano del Garda di furti nei pollai. Si è trattato principalmente di rapidi colpi, toccata e fuga, per rubare una decina di pennuti allevati dalle famiglie per uso domestico. In un caso, la refurtiva è stata addirittura il bucato, federe e lenzuola stese ad asciugare. E pensare che tempo fa si parlava di ‘ladri di polli’ per indicare quei poveracci che rubavano qualcosa per mangiare, fra il disprezzo e la compassione.

“Non sono in grado di indicare una casistica di denunce di questo tipo – ha spiegato il comandante della Polizia locale di Lonato e Bedizzole, Patrizio Tosoni – anche perchè spesso il cittadino non si prende nemmeno la briga di andare in caserma a denunciare il furto di una gallina o di un lenzuolo. Ma in realtà, accanto ai fenomeni di criminalità più gravi, posso dire che il fenomeno dei piccoli furti non sia mai veramente scomparso. Noi cerchiamo in ogni modo di stare vicini ai cittadini – sottolinea il comandante Tosoni -. Proprio nelle frazioni di Lonato, comprese Castelvenzago e Centenaro, come Polizia locale abbiamo istituito da ottobre pattuglie in borghese con auto-civetta, anche notturne, per cercare di cogliere sul fatto i malviventi”.