DESENZANO – ‘Noalter de la ria del lac’: riconoscimenti a cinque cittadini

0

L’associazione culturale “Noalter de la ria del Lac” di Desenzano del Garda, nata quattro anni fa  dotata di 102 soci, si prefigge come obiettivo quello di  favorire e divulgare l’identità culturale, ambientale, letteraria del territorio e della gente.

L’associazione, per perseguire le sue finalità, organizza eventi, redige pubblicazioni, promuove appuntamenti e altre iniziative utili per la cittadina e per l’ambito Benacense. Nei giorni scorsi sono stati consegnati i premi alla ‘Desenzanità’ ad Anna Loro, arpista a livello internazionale e, naturalmente, desenzanese, a Gianni Stipi, letterato e presidente della Fondazione Brusa che ha promosso libri di desenzanesi di storia locale, a Bruno Fezzardi, campione velista e insegnante di educazione fisica e educatore di giovani, a Oscar Tonoli, campione velista, già artigiano, e insegnante sportivo, e ad Ermanno Facchetti, già oste dell’Oroloi, un locale conosciuto e apprezzato da diverse generazioni del territorio.

Nel contesto della cerimonia è stato presentato anche il calendario illustrato 2013 dedicato a Maceo Togazzari, il fotografo che ha ritratto la cittadina dagli anni Trenta in avanti, ed è stato tenuto il convegno ‘Identità, un’eredità sociale, oblio o patrimonio?’.

Per quanto riguarda poi programmi relativi al 2013, si comincerà a marzo, da sabato 9 a domenica 31, alla Galleria civica Bosio in piazza Malvezzi con la mostra ‘Le Tavine di Tullio Ferro’. Poi, sempre in mostra ma questa volta alla Sala Pelér di palazzo Todeschini, a partire da metà marzo, l’ ‘Archivio Togazzari, foto storiche di Desenzano’. Farà da corollario la presentazione della pubblicazione  ‘Cronache Letterarie Del Garda. Mitografia storica di un paesaggio’, di Franca Gandini. Il 20 aprile in piazza Cappelletti sarà la volta della tradizionale competizione dedicata all’enogastronomia, in particolare al salame.  Da sabato 31 agosto a domenica 22 settembre alla Galleria civica Bosio in piazza Malvezzi verrà celebrata una mostra con l’Archivio Stefano Avanzi e le foto storiche di Desenzano. In programma anche una ‘Retrospettiva di pittori desenzanesi: Bortoli, Rizzetti, Delai, Morgante, Beccalossi e poi spazio ancora a “Sapori e saperi, Coltura e Cultura’. Infine, a dicembre, un convegno nel contesto delle nuove premiazioni dei cittadini Desenzanesi meritevoli.