GARDA – Paranormale: boato e luce nel cielo

0

Dopo i misteri del mostro marino Bennie e del fantasma di Claretta Petacci, a Salò, nei giorni scorsi, è stato segnalato, con tanto di conferme su Facebook, un altro fenomeno paranormale, che da Limone a Mozambano in molti dicono di aver visto.

“Chi ha sentito il boato delle 19?”, scrive su Facebook il salodiano Massimiliano Di Liberto e nel giro di pochi secondi la bacheca del social network si riempie di commenti che confermano l’audiovisione. La rete si è quindi riempita di testimonianze relative ad un fragore micidiale, accompagnato da un folgorante bagliore in cielo. Ma, per ora, nessuna certezza; solo ipotesi imbevute di mistero.

Da Portese, intanto, fioccano segnalazioni di un black-out totale, che sembra confermare l’inspiegabile fenomeno. Segnalazioni anche da Paitone, Desenzano, Limone, Roè Volciano.

La fantasia popolare non ha poi mancato di elaborare una strana teoria che, agli occhi di molti, non può essere considerata come una mera coincidenza: già, perchè un fitto accumulo di gatti si è radunato attorno a una rotonda del paese, quasi come se i felini salodiani si siano riuniti dinanzi all’Apocalisse.

“Nel caso un jet fosse esploso passando la barriera del suono si spiegherebbero il boato e il lampo, ma non il tuono prolungato” ha detto un aspirante ingegnere aerospaziale. Nel calderone sono state formulate numerose spiegazioni al fenomeno, al confine tra reale e immaginario: c’è chi parla di fulmini globulari, che di una bolla magnetica, chi si una secessione aliena, chi ipotizza addirittura la fine del mondo.