BOTTICINO – Nuovi protagonisti per la rassegna “Stelle di Natale”

0

Prosegue la rassegna concertistica “Stelle di Natale”, diretta e coordinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Botticino, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Giovanni Paolo Maggini” – circolo ANSPI.

Ad allietare la serata di domani, domenica 16 dicembre, saranno Mario Marzi, sax, e Giulio Tampalini, chitarra, i quali si esibiranno in concerto.

Il duo, ormai ben noto al pubblico bresciano, proporrà musica originale per questa formazione e delle trascrizioni curate dallo stesso Marzi, prediligendo l’aspetto folkloristico e danze popolari di tutto il mondo che trovano nel sax e nella chitarra felice ispirazione.

Non mancheranno momenti d’improvvisazione e rifacimenti di temi classici degli autori più noti, quali Vivaldi e Mozart.

L’appuntamento è alle ore 20:30, presso il teatro Centro Lucia in via Longhetta a Botticino e il concerto, ad ingresso con offerta, è organizzato dalla segreteria dell’Assessorato alla Famiglia, alla Persona e ai Servizi Sociali di Brescia, il cui assessore è Giorgio Maione, e dall’Associazione “Telfono Amico”.

Prima di congedarvi, vi narriamo i trascorsi dei protagonisti della serata: Giulio Tampalini risulta vincitore in alcuni noti concorsi di chitarra, a cominciare dal primo premio al Concorso Internazionale “Narciso Yepes” di Sanremo, al T.I.M. di Roma nel 1996 e nel 2000 e al “De Bonis” di Cosenza, fino alle affermazioni al “Pittaluga” di Alessandria, al “Fernando Sor” di Roma e al prestigioso “Andrès Segovia” di Granada. Egli tiene concerti in tutta Italia, Europa, Asia ed America, non solo da solista, ma anche accompagnato da orchestre sinfoniche. Nel 2001 ha partecipato al Concerto di Natale in Vaticano, in onore del Papa. Numerose sono le sue collaborazioni musicali, tra cui quella con le prime parti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano.

Giulio Tampalini

Nel 2003 uscì il suo doppio CD “Francisco Tarrega: Opere complete per chitarra” (Edizioni Concerto), che è stato premiato con la Chitarra d’Oro al VI Convegno Internazionale di Chitarra di Alessandria come miglior CD dell’anno. Un altro progetto discografico lo vede protagonista di una collaborazione con l’etichetta discografica Suonare Records e prevede l’incisione dell’opera omnia per chitarra di Mario Castelnuovo-Tedesco in cinque volumi; i primi tre volumi sono già in commercio e contengono le opere chitarristiche del primo periodo del compositore fiorentino (Sonata, Capriccio Diabolico, Tarantella, Aranci in fiore, Variazioni attraverso i secoli), la raccolta completa delle Greeting Cards e la serie integrale dei 24 Caprichos de Goya.

Tra i numerosi CD che ha pubblicato si segnalano: il “Concierto de Aranjuez” di Joaquin Rodrigo per chitarra e orchestra, registrato con l’Orchestra del Festival Internazionale “Arturo Benedetti Michelangeli” diretta da Pier Carlo Orizio, le opere per chitarra di Angelo Gilardino composte tra il 2002 e il 2005, tra le quali figura il “Colloquio con Andrés Segovia”, la raccolta completa delle Sei Rossiniane di Mauro Giuliani, il Concerto n. 1 op. 99, il Quintetto op. 143 e il Romancero Gitano di Mario Castelnuovo-Tedesco, registrati con l’Orchestra Haydn di Bolzano diretta da Luigi Azzolini, l’opera completa per chitarra di Miguel Llobet e un DVD contenente tutte le opere per chitarra sola di Heitor Villa-Lobos, progetto realizzato per la prima volta al mondo su video.

Giulio Tampalini è titolare della classe di chitarra presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Orazio Vecchi” di Modena ed è regolarmente invitato a tenere corsi e masterclass in tutta Italia e all’estero. Suona chitarre del liutaio inglese Philip Woodfield ed è endorser ufficiale di Aquila Corde Armoniche.

Mario Marzi

Non è certo da meno il curriculum vitae di Mario Marzi, diplomatosi in saxofono col massimo dei voti presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Egli si è successivamente perfezionato al conservatorio di Bordeaux, ottenendo al termine degli studi il prestigioso “Premièr Prix et Medaille d’Or a l’unanimité”.

Vincitore di nove concorsi nazionali e quattro internazionali – tra cui il primo premio assoluto al prestigioso “VIII premio Ancona” – riservato agli strumenti a fiato, egli ha tenuto concerti in veste di solista con le più prestigiose orchestre sinfoniche, tra le quali RAI di Torino, Accademia nazionale di Santa Cecilia, Arena di Verona, Teatro Comunale di Firenze, Teatro lirico di Cagliari, Filarmonici di Torino, Sinfonica di San Remo, Internazionale D’Italia, Milano Sinfonietta, orchestra della Svizzera Italiana, Sinfonica di Caracas, orchestra da camera di Bologna, Solisti insieme, Teatro alla Fenice di Venezia.

Di particolare rilievo è la sua ventennale collaborazione con il “Teatro della Scala” di Milano e con l’orchestra Filarmonica dello Scala, sotto la direzione dei più grandi maestri contemporanei. Numerose sono le partecipazioni ai maggiori Festival musicali internazionali e molteplici sono anche le sue esibizioni nelle più prestigiose sale e teatri, quali la Carnegie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo, Gewandhaus di Lipsia, Schauspielhaus di Berlino, ed inoltre a Parigi, Vienna, Bruxelles, Londra, Atene, Montecarlo, Barcellona, Sarajevo, Bilbao, Varsavia, Mosca, Osaka, Seoul, Hong Kong, Ginevra, Oporto, Budapest, Beirut, Melbourne, Lisbona, Monaco, Caracas, Los Angeles, Pechino ecc.

Si è dedicato con particolare impegno alla letteratura musicale del ‘900, a lui sono dedicate alcune delle opere più significative destinate al sassofono contemporaneo.

Ha collaborato con importanti gruppi da camera quali l’Ensemble E. Varèse, Carme e Divertimento Ensemble di Milano, Gruppo str.Baires 87 (con il quale ha vinto il premio G.Tani per la musica 1992 al Teatro Sistina di Roma, assieme a S. Accardo, F. Petracchi e Milva), Ens. Strumentale Scaligero (i solisti dell’orchestra filarmonica della Scala di Milano), Ensemble Italiano di sax, Trio “Tango y algo mas”, Duo Marzi Zannini, tenendo concerti per le più prestigiose associazioni musicali internazionali.

Ha inciso per le case discografiche BMG, Sony Classic, EMI, Edipan, Stradivarius, Agora, registrando inoltre per Amadeus, in qualità di solista con l’orchestra G. Verdi di Milano e la direzione del Maestro H. Schellenberger, un cd monografico con i concerti per sax e orchestra (prima assoluta per l’Italia). Nell’ottobre del 2009 è stato pubblicato il suo libro “Il saxofono”, a cura della Zecchini Editore.

Docente di sassofono al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, tiene corsi di perfezionamento presso l’accademia Musicale “G. Marziali” e masterclass a Oporto, Amsterdam, Lisbona, Francoforte, Denver e Pechino.