CHIARI – Al via i primi cantieri della Brebemi: si parte con i ponti

0

I risultati dei cantieri TAV, cantiere-ombra di quello della Brebemi, si fanno sentire anche a Chiari, ma anche oltre, toccando Castrezzato, Rudiano, Urago d’Oglio e Travagliato.

Un’intera opera di sbanacamento da est a ovest della città di Chiari e due teste di ponte realizzate per il passaggio della futura ferrovia sono i primi segni degli inizi dei lavori. «La prima è un manufatto in cemento armato a ridosso di via Rudiano. L’altra testa di ponte – spiega l’assessore comunale Davide Piantoni – è tra Rudiano e Urago d’Oglio sulla strada provinciale 2. Ma sul nostro territorio non ci sono ancora stati espropri. Due le demolizioni previste: una via Manganina e una in via San Giovanni».

A Chiari dunque il primo lotto dei lavori ha sortito pochi effetti. Si tratta di una prova generale del maxi intervento che inizierà a breve per la realizzazione della linea: il secondo lotto costruttivo, di cui è ormai pronto il bando.

Tale primo lotto ha interessato soprattutto Calcio e Castrezzato, mentre sarà con il secondo stralcio che Chiari sarà massicciamente interessata. «In ogni caso – spiega Piantoni – abbiamo già allertato i proprietari per gli imminenti espropri, leggermente in ritardo, non avendo ancora ricevuto il via libera da Rfi». Da est il tracciato procederà da Calcio perUrago e Chiari, quindi proseguirà tra le rogge Baiana e Trenzana, intersecando via Castrezzato (Sp 60) epassando a fianco della località Manganina (a sud), della cascina Baresi (a nord) e infine nei pressi della cascina Olmi. Anche a Castrezzato sono in fase di realizzazione sottopassi stradali per consentire la viabilità da nord a sud rispetto all’asse ferroviario.