BRESCIA – Scheda benzina: novità dal Dl Sviluppo

0

Il “Decreto Sviluppo” prevede l’esonero della scheda carburante per chi paga il rifornimento esclusivamente con carte di credito, debito (bancomat) o prepagate per tutti i mezzi aziendali posseduti e per l’intero anno. Ai fini dell’esonero non sono ammessi pagamenti misti, cioè sia con tessere magnetiche che in contanti e, se vengono effettuati altri acquisti oltre al carburante (ad esempio prodotti per auto, lavaggi, ecc.), l’acquisto del carburante deve avvenire con un pagamento distinto. La tessera deve essere intestata all’impresa che intende portare in detrazione la spesa e non è richiesto che sia dedicata al solo acquisto di carburante, può cioè essere utilizzata anche per altri acquisti relativi all’attività o alla sfera personale.

La semplificazione è di difficile ed improbabile attuazione: tra le incognite, non ancora chiarite, permangono quelle relative all’indicazione dei chilometri percorsi, da annotare sulla scheda carburante e alla targa del mezzo, per una precisa imputazione del costo del rifornimento al mezzo utilizzato.