GARDONE RIVIERA – 180mila euro dalla tassa di soggiorno

0

Col finire dell’anno è tempo di bilanci: Gardone Riviera ha superato la previsione di gettito e non ha registrato alcun effetto negativo sulle presenze. Più che soddisfatta l’amministrazione comunale, che ha tirato le prime somme circa gli introiti provenienti dall’imposizione della tassa di soggiorno, in vigore dal 16 maggio al 30 settembre 2012.

La previsione di gettito iscritta a bilancio, di 160mila euro, è stata raggiunta e superata, giacché il gettito effettivo proveniente dall’imposta di soggiorno ammonta a 178.758 euro. Altrettanto positivo il fatto che non si sono registrati cali nell’affluenza turistica.

“L’introduzione dell’imposta – ha commentato il vicesindaco Gianpiero Seresina – non ha comportato diminuzioni delle presenze. Anzi la stagione, tenuto conto della crisi, è andata molto bene. Il calo degli italiani è stato compensato dagli stranieri, non solo tedeschi, che dimostrano di amare particolarmente Gardone Riviera”.

Ottima poi la scelta di applicare la tassa secondo aliquote percentuali calcolate sul prezzo delle camere, con tariffe che vanno da un minimo di 0,20 euro a un massimo di 3,40 euro per soggiorno. Infatti, se su fosse optato per il sistema forfettario, il gettito sarebbe stato di 20mila euro più basso.