RUDIANO – In fiamme i rifiuti verdi nonostante la neve

0

Un incendio sotto la neve, sembra impossibile ma è proprio così. Ecco cosa è accaduto nel week-end a Rudiano alla “Division Green”, ditta che si occupa di compostaggio di ramaglie e rifiuti “verdi”.

Sabato sera, verso le 23 la grande catasta all’aperto su cui si accumulano i rifiuti destinati al compostaggio, ha iniziato a prendere fuoco, provocando la formazione di una densa colonna di fumo bianco, che ha immediatamente richiamato l’attenzione dei titolari della ditta. Immediatamente sono stati chiamati i Vigili del fuoco, che date le dimenzioni enormi della catasta hanno dovuto lavorare ininterrottamente per più di 12 ore.

L’incendio sembra essere avvenuto spontaneamente, infatti ha spiegato uno dei vigili impegnato nello spegnimento: «nonostante le basse temperature e la neve di questi giorni la catasta al suo interno mantiene un elevato calore a causa della macerazione del verde, che sprigiona anche dei gas che possono dar luogo a fenomeni di questo genere.

Non c’è comunque ancora sicurezza sull’esatta causa dell’incendio». Nessun rischio particolare comunque per la salute o l’eventuale contaminazione del territorio: «Si tratta – prosegue il pompiere – di rifiuti assolutamente naturali, la cui combustione è stata favorita da quello che è un processo spontaneo, non c’è alcun rischio per la salute. Ora dobbiamo smembrare e allargare la catasta per spegnere al meglio ogni residuo focolaio e impedire che si ricreino le condizioni per un’eccessiva macerazione». La catasta, come confermano anche i titolari, funge solitamente da deposito in attesa della lavorazione e della successiva consegna. Una decina di anni fa si era verificato un episodio simile. Allora però, viene precisato, era durante la stagione estiva, con alte temperature. Mai avrebbero immaginato che la catasta potesse prendere fuoco tra la neve.