MILANO – Il Pirellone approva il bilancio. Parla la bresciana Margherita Peroni (PdL)

0

“Abbiamo approvato un bilancio in ordine, trasparente e con scelte politiche coerenti e coraggiose. In questo modo dimostriamo, in maniera evidente, che la fine traumatica della legislatura regionale non è avvenuta per incapacità di governo, ma per il comportamento disonesto di alcuni esponenti”.

La consigliera regionale Margherita Peroni (PdL)

Lo ha detto oggi Margherita Peroni (PdL), consigliera regionale bresciana ed ex assessore alla Cultura e Turismo della Regione Lombardia, al via libera del documento economico. “Siamo l’unica Regione che ha sottoposto il suo bilancio al controllo preventivo della Corte dei Conti, come prevedeva una norma nazionale e, con risorse autonome, abbiamo rifinanziato con 70 milioni di euro il Fondo Sociale per i comuni e con 60 milioni di euro un Piano straordinario di ammodernamento tecnico e di qualificazione delle strutture per riorganizzare la rete ospedaliera.

Abbiamo inoltre confermato il sostegno alla natalità con il Fondo Nasko e la Dote scuola. Due scelte che stanno già facendo discutere i candidati del centro sinistra e che noi abbiamo sostenuto perché espressione di libertà e responsabilità. Ricordo infine che – continua la consigliera – nonostante un taglio di 144 milioni di euro al Fondo sanitario regionale, abbiamo chiuso in pareggio, come ogni anno dal 2002 ad oggi.

Se non fosse irriverente, direi che abbiamo fatto miracoli e che i cittadini lombardi hanno contribuito compartecipando spesso ai costi sostenuti . Ricordo anche le contrazioni e le riorganizzazioni che le strutture sanitarie e ospedaliere hanno dovuto prevedere non nel 2011, in occasione del bilancio di previsione, ma ad anno già avanzato. Per comprendere la portata della manovra in atto – conclude Margherita Peroni – ricordo che se nel 2012 alla Regione Lombardia, regione in pareggio, sono stati tagliati 144 milioni, nel 2013 si prevede ne vengano tagliati 450”.