VALTROMPIA – Il soccorso alpino chiede aiuto per la nuova sede di Marcheno

0

Una nuova sede per la Stazione Valle Trompia del Soccorso Alpino: i volontari non hanno ancora uno spazio proprio e per il momento dispongono di una piccola stanza, con una superficie di circa 15 mq, senza finestre, adibita a magazzino, dove sono stipate tutte le attrezzature tecniche e sanitarie di cui necessitano per gli interventi di soccorso. Non hanno un locale per il mezzo fuoristrada di soccorso, né di uno spazio per le riunioni periodiche.

Ma i volontari sono persone abituate a lavorare sodo per raggiungere obiettivi comuni e, non avendo fondi a disposizione, hanno deciso di chiedere alla collettività il supporto economico per la realizzazione del progetto di una nuova struttura. In questo modo, potrebbero organizzare gli interventi in tempi ancora più ridotti e avere una migliore organizzazione dei materiali, per garantire ai cittadini, in particolare a chi frequenta la montagna per lavoro, per sport o per divertimento.

Il Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) è una struttura operativa, riconosciuta a livello nazionale, formata esclusivamente da volontari che ricevono una formazione specifica per intervenire in soccorso a persone in ambienti ostili, come quelli montani, nel sottosuolo, con qualsiasi condizione meteorologica, utilizzando elicottero, sci, mezzi fuoristrada e con l’’aiuto di cani da ricerca sia in inverno sia d’estate. La zona geografica di competenza della Stazione Valle Trompia è quella a Nord di Brescia, dalla città fino al Maniva.

I volontari sono 27, più 5 in formazione, 1 Istruttore Nazionale della scuola Cani da Valanga, 3 Tecnici di Soccorso Apino, 5 Unità Cinofile da Valanga, 1 Unità Cinofila Bivalente da Valanga\Superficie, 3 Operatori di Soccorso in Forra, 2 Medici, 4 Infermieri. Il progetto prevede l’’acquisto di una casetta prefabbricata di legno, che sorgerebbe su di un’’area fornita a uso gratuito dal Comune di Marcheno, comprendente il deposito dei materiali tecnici e sanitari, il garage per il mezzo di soccorso e una sala riunioni.

La  posizione geografica risulta ottimale, in quanto il comune di Marcheno si trova circa a metà della Valtrompia; inoltre, la vicinanza della piazzola di atterraggio dell’’eliambulanza fa sì che la posizione risulti particolarmente adatta a tutte le esigenze del territorio. Il costo stimato del progetto è di 30.000 euro e comprende la realizzazione del basamento di cemento, la casetta di legno, il costo per gli impianti. Per meglio comprendere l’operatività della Stazione Valtrompia, basti pensare che dal 2007 a oggi ha effettuato 124 interventi sia in autonomia sia con l’’elisoccorso, dalla ricerca di persone disperse, alla ricerca di persone travolte da valanga o in difficoltà su pareti, al Soccorso Piste nelle località Pezzeda e Maniva.

Chi vuole contribuire alla raccolta fondi, privati, aziende o cittadini, il Soccorso Alpino indica i seguenti recapiti bancari, indicando come causale ””Offerta nuova sede Stazione Valle Trompia””: IBAN IT 97 T 05216 22900 0000000 20370 Intestato a: CNSAS –V-BRESCIANA Banca Credito Valtellinese Sede di Lecco Via Parini, 21 23900 Lecco. Una volta effettuato il bonifico bancario, sarà premura della segreteria contattare i donatori per inviare loro la ricevuta che attesta il versamento, valida ai fini di benefici fiscali. All’’esterno dell’’edificio ci sarà una targa, con i nominativi e i loghi di imprese o privati che avranno contribuito alla realizzazione della nuova sede. Ai fini della trasparenza, una volta realizzato il progetto, chi ne farà richiesta potrà avere il rendiconto delle spese sostenute. Per qualsiasi informazione si può contattare il capostazione Paolo Tavelli ai seguenti recapiti: 335.7853490 e mail.

PROGETTO DELLA SEDE