BAGOLINO – Valsabbia e il lago d’Idro nelle foto dell’archivio Negri

0

Verrà inaugurata domani, venerdì 7 dicembre 2012, alle 18, la mostra fotografica “L’identità riflessa: la Valsabbia e il Lago d’Idro nelle immagini dell’archivio Negri”, esposta presso la sala polifunzionale dell’Ecomuseo Valle del Caffaro, sita in via San Giorgio 5 a Bagolino.

Giovanni Negri

Giovanni Negri, pavese vissuto a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo, nel 1890 aprì a Brescia un piccolo laboratorio fotografico.

Inizialmente egli si dedicava alla fotografie di paesaggio, ma presto finì con lo specializzarsi nella documentazione del mondo delle fabbriche e del lavoro.

Egli documentò quindi, con le sue fotografie di località e città in rapida trasformazione, il trapasso dalla storia dei secoli andati con immagini uniche.

La sua attività proseguì anche grazie al figlio Umberto, al genero di quest’ultimo Costantino Squassoni e a Mauro Squassoni, fotografo dell’ultima generazione.

Venne così ad accumularsi, nel corso degli anni, uno straordinario patrimonio fotografico e, al fine di promuovere questo preziosissimo tesoro, il 6 settembre 1993 nacque a Brescia la Fondazione Negri.

La sede della Fondazione Negri ed il suo ricchissimo archivio, che conta oltre 100.000 immagini, per lo più originali negativi su lastra in vetro, ha trovato posto nella sede originaria dello Studio Negri, la villa di via Calatafimi 7 a Brescia, costruita nel 1909 su progetto dell’architetto Egidio Dabbeni.

La mostra, una selezione di fotografie relative alla Valsabbia e al Lago d’Idro, sarà visitabile, gratuitamente, dal 7 dicembre al 6 gennaio, il mercoledì il sabato e la domenica dalle 10 alle 12.