BRESCIA – Dal Welfare novità sulle comunicazioni telematiche

0

La Direzione Generale per le Politiche dei Servizi per il Lavoro del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la nota n. 16176 del 19 novembre 2012, con la quale illustra, in via esemplificativa, le novità più salienti del nuovo “Modelli e regole” aggiornato alla versione “ottobre 2012” e valevole dal 10 gennaio 2013, così come indicato dal Decreto Direttoriale n. 235/2012.

I principali aggiornamenti riguardano:

– Contratti a tempo determinato – il modulo “Unificato-Lav” deve essere utilizzato anche per comunicare la “prosecuzione di fatto del rapporto di lavoro”, secondo quanto previsto dal Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 10 ottobre 2012. Tale aggiornamento è stato realizzato mediante l’integrazione, all’interno del quadro “Proroga”, della dicitura “prosecuzione di fatto” nel campo “data fine proroga”, per permettere di comunicare la data del nuovo termine del rapporto di lavoro.

– Contratto di apprendistato – viene qualificato quale rapporto di lavoro a tempo indeterminato, così da poter evidenziare la fine del periodo formativo. Nel sistema CO viene inserito un campo specifico denominato “Data fine periodo formativo” dove si deve indicare la data in cui termina il periodo formativo, che in caso di apprendistato stagionale coincide con la data di fine rapporto. Infine, nella tabella “CO_trasformazioneRL”, è stata aggiunta la dicitura “fine periodo formativo” che deve essere utilizzata solo in caso di termine anticipato del periodo formativo.

– Rettifiche – in caso di necessità o di situazioni che potrebbero danneggiare il lavoratore o il datore di lavoro, si potrà richiedere ai Centri per l’Impiego di effettuare una rettifica che preveda la modifica di dati essenziali dopo il termine di 5 giorni dalla comunicazione. La c.d. “rettifica d’ufficio” sarà consentita nei seguenti casi:

a) rettifica a seguito di verbale d’ispezione;

b) rettifica per variazione d’agevolazione;

c) rettifica per variazione dei dati del permesso di soggiorno.

In questi casi il datore di lavoro dovrà presentarsi presso il Centro per l’Impiego competente e chiedere di effettuare la modifica.

– Somministrazione – sono state apportate modifiche al modello “Uni-Somm” per permettere una migliore gestione delle informazioni inserite e per recepire le novità normative.

– Assunzioni multiple: utilizzando il modulo “Unificato LAV” sarà possibile, con un’unica comunicazione, assolvere l’obbligo di comunicazione di più lavoratori.

– Agevolazioni: laddove i lavoratori sono portatori di diverse tipologie di agevolazioni, queste possono essere tutte inserite nei modelli attraverso i vari codici previsti.