RODENGO SAIANO – Centrale a biomasse: le polemiche non si fermano

0

La Centrale a Biomasse di Rodengo Saiano continua a creare polemiche, questa volta il protagonista è il Comune.

Il Comitato, che si è costituito per impedire la costruzione dell’impianto, ha dichiarato che la responsabilità è dell’amministrazione comunale, poiché ha accettato.
La risposta giunge subito, a parlare è il Sindaco Giuseppe Andreoli, che oltre ad aver presentato il progetto alla Commissione Ambientale e territorio e non avendo avuto alcuna obiezione ha dichiarato: “Sulla questione della Centrale si continua a investire la mia amministrazione. Il Comune di Rodengo Saiano non ha avuto responsabilità nell’iter che si è concluso con il via libera alla centrale di Paradello.

Quarantotto cittadini hanno chiesto ricorso al Tar contro la provincia di Brescia, l’Arpa Lombardia e l’Arpa di Brescia e non contro il Comune perché non è chiamato a rispondere non avendo posto in essere in alcun atto”.
Il Tar ha respinto tale richiesta, in quanto l’impianto è al di sotto dei 300MW e quindi non esiste pericolo nell’attendere i tempi ordinari.

Il Sindaco prosegue con le sue dichiarazioni, affermando che il voto contrario del Comune in sede di votazione non avrebbe impedito la realizzazione dell’impianto.