OSPITALETTO – Trasferta difficile a Verona per mantere il terzo posto

0

Trasferta nel vicino Veneto per la ABM-Sossi Ospitaletto che stasera, con fischio d’inizio della coppia arbitrale Piva-Bastianin previsto per le ore 21:00, affronta a domicilio la Olivieri Verona per la ottava giornata della serie B2 girone C.
Le ragazze di Irene Favero scendono in campo con l’obiettivo di raggranellare punti per migliorare la propria posizione, e soprattutto per dimostrare di aver assorbito, soprattutto a livello mentale, gli strascichi della sconfitta subita domenica scorsa in casa, che in ogni caso ha salvaguardato il terzo posto in classifica, anche se in concomitanza con altre. Lo staff tecnico bianconero ha lavorato molto in settimana su aspetti morali e motivazionali, perché la squadra, smaltita la delusione, deve sapere che nulla è compromesso, la zona play-off è ancora li e il campionato ancora lungo.

Patrizia Casari, schiacciatrice della Ospitaletto Volley

La giornata in programma vede anche per la altre compagini in lizza con Ospitaletto incontri ad alto tasso di difficoltà. Certo, anche per Macetti e compagne l’avversario è di quelli davvero tosti, ma uscire con qualche punto da Verona potrebbe essere un toccasana in termini di graduatoria.

Il tecnico Irene Favero dovrebbe poter disporre di tutto l’organico e con ogni probabilità si affiderà al “6+1” con Macetti in cabina di regia, Patrizia Casari opposto, Gatti e Montanari a presidiare il centro della rete, Fridrihsone e Benerecetti in zona quattro e Silvia Stornati nel ruolo di libero. Dall’altra parte della rete Ospitaletto troverà una compagine in grandi condizioni fisiche e mentali. Olivieri Verona infatti è ancora imbattuta da sette giornate consecutive e Il tutto a dimostrazione che il “6+1” veronese è a pieno merito nella rosa ristretta delle pretendenti alla promozione. L’Olivieri dopo aver militato in B1 nel girone del Flero e del Pisogne nel 2010/11 si era fusa con il Verona Volley per fare la A2 ma dopo che quest’ultimo si è spostato a Montichiari la società scaligera è tornata ad operare per conto proprio nella città di Romeo e Giulietta. E ripartita subito dalla B2 ma con un organico di buon livello per cercare di risalire subito in B1.

“Dovremo essere brave a leggere con attenzione il gioco delle scaligere” commenta Irene Favero ” con lo staff tecnico abbiamo analizzato le avversarie, se riusciremo a mettere in pratica quello che abbiamo provato in settimana, potremo metterle in difficoltà” prosegue il tecnico bresciano “Si preannuncia soprattutto un incontro dove la componente morale e motivazionale avrà una parte importante, visto il peso specifico che hanno i tre punti in palio”.