ISEO – Salvare i rospi del lago: obiettivo del progetto “Bufo bufo”

0

La scorsa primavera, molti volontari si sono impegnati nello scopo comune di salvare e aiutare i rospi nella loro traversata della trafficata strada Iseo-Paratico.
I risultati ottenuti sono stati di 362 rospi maschi salvati e 138 femmine, purtroppo gli esemplari che non ce l’hanno fatta sono stati 71.
L’obiettivo di quest’anno è accompagnato dal motto “perdite zero”, che esprime la volontà dei partecipanti al progetto “Bufo bufo Basso Sebino”.
Tra i partecipanti e gli organizzatori di questo progetto ci sono anche molti dei volontari che hanno partecipato all’intervento per salvare i rospi nella primavera scorsa.
La Società Costa Verde ha avuto il permesso di costruire un villaggio turistico in un’area pari a 45mila metri quadri, la zona interessata è il luogo di approdo dei rospi nel periodo della migrazione, per aiutare gli anfibi, i protagonisti del progetto falceranno l’erba per rendere più facile  la localizzazione dei rospi nell’area di migrazione e identificarli meglio, inoltre, hanno pensato di realizzare una barriera in plastica per fermarli quando la strada non è sorvegliata.

“Saremo costantemente presenti, nel caso che parta l’urbanizzazione prevista proprio nel punto di maggior afflusso dei rospi, controllando da vicino che non impedisca la normale migrazione”.
Queste sono state le parole di uno dei partecipanti al progetto, in merito alla zona di migrazione dei rospi, dove nel prossimo futuro avrà inizio la costruzione del villaggio turistico.

Il principale obiettivo del progetto “Bufo bufo Basso Sebino” è salvare i rospi, per evitare la completa scomparsa degli anfibi dal lago d’Iseo e coinvolgere gli abitanti e gli studenti in questa operazione.