SIRMIONE – Maxi progetto per la riqualificazione di accesso al centro storico

0

Il centro storico di Sirmione, e in modo particolare la zona di accesso allo stesso, ha bisogno di rifarsi il look. L’amministrazione, nei giorni scorsi, a seguito dell’approvazione del progetto in Giunta, ha formalizzato la volontà di intraprendere un piano da 25milioni di euro destinato a riqualificare l’intera area compresa fra piazzale Montebaldo ed il castello scaligero.

Si tratta di una scelta irrinunciabile in quando condicio sine qua non per partecipare all’assegnazione dei fondi stanziati dal ‘Fondo del Piano nazionale per le città’ attraverso l’Anci, l’Associazione nazionale dei Comuni italiani che ha il compito di raccogliere e classificare le richieste di accesso al fondo.

L’iniziativa va a coinvolgere non solo l’assetto viabilistico dell’area interessata, ma anche quello urbanistico e quello logistico. Il progetto vagliato dall’amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Mattinzoli prevede un riassetto completo della zona.

“L’idea guida – ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Domenico Bianchi – è quella di eliminare la sosta delle auto in superficie attraverso la costruzione di un parcheggio sotterraneo da 450 posti. È previsto sotto la zona che da piazzale Europa va verso il castello, cioè sotto la strada salvando le alberature. I posti saranno riservati a residenti, operatori commerciali, alberghi e ospiti degli hotel. Verrà sistemata anche la zona del piazzale Montebaldo dietro il Palazzo dei congressi. Verrebbe spostato il distributore di benzina (dopo il ristorante Erica) e qui è prevista la creazione dell’uscita degli autobus turistici. Nella zona dei campi da tennis – ha continuato l’assessore –, invece, è stata programmata la costruzione di un centro servizi e accoglienza turistica destinato a ospitare strutture quali l’ufficio informazioni e la sede della Polizia municipale, ma anche commerciali, compresi i negozi già esistenti in questa zona. Questi spazi avranno una superficie di circa 1200 metri quadri, cioè dimezzati rispetto alle ipotesi iniziali. Tutta la zona, libera da vetture, diventerà un grandissimo lungolago con un nuovo parco pubblico attrezzato a bordo lago.

Preciso che si tratta ancora di un’ipotesi di lavoro suscettibile di verifiche e di aggiustamenti”. Il Piano prevede un investimento di 25milioni di euro e la Giunta mira a reperirne più di 23milioni attraverso un bando di costruzione e gestione con finanza di progetto. La restante parte, circa 2milioni di euro, sarà reperita attraverso il Piano nazionale delle città.