CREMONA – Alla “Festa del Torrone” sfida tra pasticceri di Confartigianato

0

Un dolce semplice, tipico di un tempo in cui le materie prime scarseggiavano e bisognava industriarsi con quanto si aveva sottomano: stiamo parlando del Bossolà, il dolce più rappresentativo della tradizione bresciana, che il prossimo 17 novembre sarà protagonista a Cremona di una gara tra le specialità dolciarie della Lombardia.

La “Disfida del Dolce”, evento organizzato all’interno della Festa del Torrone, vedrà infatti rinomati pasticceri di Confartigianato Lombardia confrontarsi nella preparazione del dolce tipico della loro zona di provenienza. A difendere l’onore di Brescia sarà Giuliano Bettelli, pasticcere di Verolanuova, che sarà accompagnato dal presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia Eugenio Massetti.

“Quest’anno – spiega Massetti – la Fiera del Torrone ha sposato il tema della dolcezza, con una sorta di viaggio tra le specialità dolciarie coinvolgendo molteplici realtà territoriali da Brescia a Crema, da Cremona a Lodi e Mantova. Un modo per far conoscere al pubblico sia gli ottimi prodotti tradizionali della nostra terra che i nomi più rappresentativi tra i pasticceri della nostra organizzazione”.

La disfida si svolgerà, come detto, sabato 17 novembre alle 12 all’Hotel Continental di Cremona: qui i pasticceri di Confartigianato Lombardia faranno sfoggio della propria abilità culinaria e, rifacendosi alle tradizioni della terra d’origine, prepareranno in maniera originale ed elaborata il dolce tipico che verrà giudicato da una commissione tecnica composta da giornalisti e da un pubblico selezionato, valutando pregi e difetti di ciascuna specialità.

“Prima della gara – prosegue Massetti – verranno presentati tutti i dolci: mio compito sarà, quindi, quello di far conoscere il tipico Bossolà bresciano, un dolce a forma di ciambella dagli ingredienti semplici, come semplice, e dura, era la vita nelle campagne bresciane di una volta”.