LAZISE – 22 incontri dell’Università Popolare: si punta sui giovani

0

Per l’anno accademico 2012-2013 saranno ventidue gli incontri dell’Università Popolare di Istruzione e Formazione, che ha aperto il ciclo di lezioni lo scorso martedì 9 ottobre, a Pacengo, con ‘Lo scudo di Achille: riflessioni sulle origini del diritto in Occidente’.

“Quest’anno abbiamo in serbo una novità – ha spiegato il coordinatore Arturo Parolini – per quanto attiene le collaborazioni. Oltre alla consueta disponibilità dell’amministrazione comunale, e quindi del vicesindaco Agostino Carattoni, ci siamo avvalsi anche del gruppo culturale giovanile di ‘Verba Volant, Scripta Manent’, che cura la sala di lettura di Colà, e dell’Associazione culturale ‘Francesco Fontana’, che ha sede nella chiesetta dei Santi Fermo e Rustico. Un segno evidente che la cultura cresce, che la voglia di ampliarne la conoscenza c’è, e che anche i giovani sanno fare qualche cosa di buono. È su di loro – ha concluso Parolini – che dobbiamo investire. E farli partecipi è determinante”.

Quest’anno l’Università avrà sedi itineranti per le lezioni: sei di terranno a Pacengo, due a Colà e una nella chiesetta dei Santi. Due importanti appuntamenti sono poi previsti nella storica Dogana Veneta: uno in collaborazione con l’Aido sul tema della salute del cuore, l’altro su Harry Potter. I restanti appuntamenti si terranno nella sala delle associazioni delle ex scuole elementari di viale Roma. In calendario lezioni su don Giovanni Agostini, il prete lacisiense che scrisse ‘Lazise nella storia e nell’arte’, un caposaldo della storia del paese, ma anche su Giosuè Carducci, Dino Buzzati, sugli Scaligeri e sul lago di Garda. Altre lezioni saranno sull’Impero Romano e sulla sua caduta, fino alla venuta dei Normanni. “Non mancheranno la pittura, l’arte, la musica – ha spiegato Parolini – fino al Buddhismo e al viaggio dell’uomo nell’era del Paleolitico. Una rassegna a 360 gradi, ovviamente per tutti i gusti culturali”.