GARDA – Aumentano i fondi per la pulizia dei laghi

0

In barba alla spending review ed ai recenti tagli statali, la Provincia di Brescia ha innalzato il budget messo a disposizione per la pulizia dei laghi bresciani, Sebino, Garda e Eridio, una grande risorsa per le attività turistiche e per i Comuni che si affacciano sulle loro acque.  Le regole d´ingaggio delle operazioni di bonifica sono state approvate martedì della scorsa settimana dalla Commissione Ambiente del Broletto prima della votazione in aula consigliare. A minare la pulizia dei laghi bresciani, stando alla relazione degli esperti della Provincia, sarebbero non tanto le alghe, ma soprattutto i detriti provenienti dai fiumi, l’inquinamento da idrocarburi e i rifiuti galleggianti di vario genere.

In modo particolare, è stato disposto per il prossimo triennio un investimento di 337mila euro, 15mila in più rispetto al piano precedente. Per il Garda il Broletto provvede con il 90% delle risorse, mentre la parte restante è messa a disposizione da Garda Uno, ente gestore del sistema idrico benacense. La pulizia del Sebino è invece divisa tra Provincia bresciana e bergamasca e l´Autorità di bacino. Il lago d’Idro riesce a fronteggiare la pulizia con il solo contributo provinciale di 30 mila euro all’anno.

I funzionari hanno motivato la scelta “con la necessità di dare continuità e programmazione agli investimenti anche da parte degli altri enti coinvolti nelle operazioni di pulizia, ma anche e soprattutto con il fatto che nel nuovo assetto ipotizzato dal Governo la salvaguardia e la tutela ambientale dei laghi resterà in carico alle Province”.