BRESCIA – Il liceo per l’impresa “Guido Carli” si presenta in Aib

0

Il Liceo Internazionale per l’Impresa “Guido Carli” fa il suo ingresso ufficiale nel panorama didattico bresciano con il convegno “Smart School – Da consumatori e produttori di conoscenza: reti, metodi e modelli innovativi al servizio della buona formazione dei giovani”. Sono questi infatti i temi al centro della mattinata di lavori che costituirà l’occasione per l’istituto, fortemente voluto da Aib e guidato dalla preside Barbara Ongaro, di presentarsi alla comunità educativa e alla città.

Il liceo internazionale “Guido Carli”

Il convegno è in programma domani, mercoledì 14 novembre a partire dalle 8,30, nella sala conferenze Beretta dell’Associazione Industriale Bresciana di via Cefalonia. Al centro, il tema della qualità dell’apprendimento e dell’educazione quale elemento cruciale in grado di garantire un futuro sostenibile al sistema paese. Ricco il programma di lavoro della mattinata che si aprirà con i saluti del presidente di Aib Giancarlo Dallera, cui seguirà un’introduzione curata dalla preside.

“Conoscenze scientifiche e formazione dei giovani: un modo nuovo per apprendere” è il titolo della prolusione del professor Sergio Pecorelli, Rettore dell’Università degli Studi di Brescia. Sul tema “Crescere nella musica. Portato cognitivo e impatto culturale dell’educazione musicale” interverrà Luigi Corbani, direttore generale dell’Auditorium e Orchestra Giuseppe Verdi, mentre il professor Giacomo Vaciago, ordinario di Politica economica all’Università Cattolica di Milano, parlerà di “Competenza: conoscenza utile per la crescita del capitale umano nella sua capacità di risolvere problemi nuovi”.

“La conoscenza come nuova utopia” sarà invece argomento di riflessione per Sabrina Dubbini, responsabile dell’area didattica dell’Istituto Adriano Olivetti di Ancona. Il professor Alberto Buitrago parlerà poi dell’Università di Salamanca, quale esempio di innovazione e apertura culturale della Spagna. La preside e Giorgio Di Tullio, docente del Liceo, illustreranno quindi nel dettaglio il progetto educativo della scuola. Al termine, spazio agli interventi dell’ingegner Andrea Carli, figlio dell’illustre economista bresciano cui è intitolato l’Istituto, e di Giuseppe Colosio, già direttore dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia.