GAVARDO – Violenze alla convivente: 28enne drogato in manette

0

La scorsa domenica, 4 novembre, i militari della Stazione locale hanno arrestato R. S., 28enne tossicodipendente nato a Gavardo e residente a Villanuova sul Clisi. Molteplici i capi d’accusa a suo carico: maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, violenza, resistenza, minacce e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, detenzione abusiva di armi.

In modo particolare, gli operanti della locale sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo, ove poco prima la sua convivente aveva richiesto l’auto dei militari lamentando di essere stata minacciata dallo stesso. Gli accertamenti esperiti hanno consentito di appurare che il pervenuto minacciava e malmenava la donna per futili motivi, legati anche alla sua condizione di tossicodipendenza, in modo reiterato dal 2011. Nel corso dell’intervento, il pervenuto, in preda ad un grave stato di alterazione psicofisica, ha inveito contro i militari insultandoli e minacciandoli, per poi scagliarsi improvvisamente contro di loro con bastone. L’uomo ha poi colpito la sua convivente con un pugno violento in pieno volto.

Al fine di tutelare l’incolumità della donna, i militari hanno cercato di allontanare l’uomo che, con rabbia, ha reagito scatenando una colluttazione, al termine della quale gli operanti sono riusciti ad immobilizzarlo e ammanettarlo. La convivente ha riportato lesioni con prognosi di sei giorni, mentre uno dei militari ha riportato contusioni con prognosi di 10 giorni.

L’abitazione del pervenuto è stata poi perquisita e sono state rinvenite nella disponibilità dell’uomo numerose armi bianche, una decina tra pugnali e coltelli a serramanico, una sciabola affilata lunga 70 cm e una pistola di tipo Revolver priva del tappo rosso.

L’uomo, colto in flagranza di reato, è stato arrestato dalle forze dell’ordine ed è stato condotto presso la Casa Circondariale di Brescia Canton Mombello in attesa della convalida dell’arresto da parte del Gip che si occupa del procedimento.