LONDRA – Tennis: inizia l’ultimo torneo della stagione 2012

0

Oggi ha inizio l’ultimo torneo che chiude la stagione tennistica 2012: il prestigioso ATP World Tour Finals di Londra, nel quale si sfideranno gli otto migliori giocatori dell’anno.

Dopo i quattro grandi Slam, il World Tour Finals è sicuramente il torneo più importante della stagione. Diverso dagli altri Master 1000 per la formula dei gironi, i giocatori sono divisi in due gruppi da quattro e sfidandosi guadagnano un punto a vittoria. I primi due classificati per ogni gruppo accedono alle semifinali incrociate. Ma ora andiamo a presentare i magnifici otto che parteciperanno. Nel gruppo A troviamo: Novak Djokovic, il quale riconquistato il numero uno, vuole chiudere l’anno in bellezza, dopo la vittoria agli Australian Open, Miami (1000), Toronto (1000), Pechino (500) e Shanghai (1000); Andy Murray, numero tre del mondo, ha intenzione di arricchire il proprio bottino, che vanta già gli US Open, suo primo Slam della carriera, la medaglia d’oro alle Olimpiadi e il torneo di Brisbane (250); Tomas Berdych, numero sei, vincitore in questa stagione di Montpellier (250) e Stoccolma (250), ha così conquistato l’ottavo trofeo della carriera; a completare il primo girone c’è Jo-Wilfried Tsonga, numero otto del mondo, che questa stagione lo ha visto vincitore a Doha (250) e a Metz (250).

Il gruppo B invece presenta: Roger Federer, numero due del mondo, che ha intenzione di vincere questo torneo per il terzo anno consecutivo, dopo una stagione incredibile con le 302 settimane passate in vetta alla classifica atp; David Ferrer, numero cinque del ranking, vincitore di ben 7 titoli nel 2012: Auckland (250), Buenos Aires (250), Acapulco (500), ‘s-Hertogenbosch (250), Bastad (250), Valencia (500) e il recente Parigi-Bercy (1000); Juan Martin Del Potro, numero sette e fresco vincitore di Basilea (500), nel 2012 ha vinto Marsiglia (250), Estoril (250) e Vienna (250); mentre a chiudere c’è Janko Tipsarevic, numero nove del mondo, che partecipa al torneo grazie al forfait di Rafa Nadal (numero quattro), alle prese con un preoccupante infortunio al ginocchio.

I favoriti, è inutile dirlo, sono sempre i soliti, Federer, Murray e Djokovic, i quali però dovranno giocare al massimo contro degli avversari che hanno già dimostrato di poterli battere. Il torneo di Londra si gioca su cemento indoor, condizione molto gradita da Re Roger, ma anche da Del Potro, che mostra il suo miglior tennis su questo tipo di superficie. Berdych è sempre una mina vagante, capace di prestazioni incredibili sia in positivo che in negativo. Stessa cosa vale per il francese Tsonga, giocatore stravagante e divertente. Infine non c’è da dimenticare l’ostico Ferrer, sempre difficile da battere. Oggi aprono le danze Murray-Berdych e Djokovic-Tsonga. Non ci resta che aspettare le sentenze del campo.