BAGOLINO – Detenzione ai fini di spaccio: un arrestato in flagrante

0

Ieri, 1 novembre, alle ore 7, i militari del comando della stazione di Bagolino, nel corso di una specifica attività finalizzata alla repressione dei reati inerenti gli stupefacenti, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Gatta Manuele classe 1980, operaio residente a Sarezzo (Bs), per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari operanti, a seguito di una mirata attività informativa e sulla base di un predisposto servizio di Ocp, sono intervenuti per controllare il prevenuto in quel centro e, a seguito della perquisizione della sua persona, hanno rinvenuto nella sua immediata disponibilità sostanza stupefacente tipo cocaina per grammi 5, suddivisa in dosi, contenuta in involucri occultati nella biancheria intima, più altri grammi 2 di sostanza stupefacente tipo marijuana, all’interno delle scarpe, nonché denaro contante per un ammontare di euro 75 in banconote dì piccolo taglio ritenuto provento dell’attività dì spaccio.

Prima delle operazioni di perquisizione, il Gatta Manuele è riuscito ad ingerire un involucro contenente cocaina: una volta arrestato è pertanto stato accompagnato presso l’Ospedale Civile di Gavardo (BS) per accertamenti sanitari e successivamente è stato condotto presso il proprio domicilio, sito in Bagolino (BS).

In regime degli aa.dd., in attesa del rito direttissimo disposto dall’a.g., il Gatta già nell’agosto scorso era stato arrestato per il medesimo reato, sempre dai Cc di Bagolino: in quell’occasione egli aveva con sé circa 20 grammi di cocaina e quasi mille euro in contanti, fu processato per direttissima, condannato con pena sospesa e rimesso in libertà senza prescrizioni.