MILANO – Attività sportive 2013, pubblicato il bando della Regione

0

Il contributo è finalizzato a sostenere le iniziative che si svolgeranno nel corso del 2013. Domande per manifestazioni sportive rientranti nel 1° semestre (Misura A) fino all’ 8 novembre. Dal 10 ottobre all’8 novembre presentazione delle domande di contributo per il 1° semestre della Misura A. Dal 5 marzo al 3 aprile 2013, presentazione delle domande di contributo per il 2° semestre della Misura A e di attività continuative rientranti nella misura B del Bando.

La Direzione Generale Sport e Giovani, con decreto n. 8557 del 2 ottobre scorso, pubblicato sul BURL n. 40 S.O. del 4 ottobre, ha approvato il nuovo Bando per la promozione e valorizzazione della pratica sportiva, mettendo a disposizione 800 mila euro a sostegno delle iniziative che si svolgeranno nel corso del 2013. Sono previsti due distinti periodi di partecipazione: nel primo, aperto dal 10 ottobre all’8 novembre, dovranno essere presentate solo le domande di contributo per la Misura A, riferite alle manifestazioni sportive che avranno inizio in una data compresa fra il l’1 gennaio e il 30 giugno 2013.

La seconda finestra di partecipazione sarà aperta dal 5 marzo al 3 aprile e sarà riservata alle domande di contributo sulla Misura A), per le manifestazioni sportive che avranno inizio in una data compresa fra l’1 luglio e il 31 dicembre alle domande sulla Misura B), riferite a tutte le attività sportive di carattere continuativo aventi inizio nel corso del 2013. Con il Bando 2013 viene ulteriormente semplificata la partecipazione: non dovranno più presentare copia dello statuto quei soggetti che lo hanno già inviato con la domanda sul Bando 2012 (se lo statuto non è stato in seguito modificato) e neppure le associazioni e società sportive dilettantistiche, iscritte all’apposito Registro Nazionale tenuto dal Coni.

Iniziative ammissibili

Il Bando è suddiviso in due misure, riferite a diverse tipologie di iniziative:
• misura A) – manifestazioni sportive
• misura B) – attività sportive di carattere continuativo

Dotazione finanziaria

Le risorse disponibili ammontano ad 800.000 euro, così suddivise:
• misura A) 60% (240.000 euro per le iniziative che hanno inizio nel primo semestre del 2013; 240.000 euro per le iniziative che hanno inizio nel secondo semestre del 2013)
• misura B) 40% (320.000 euro per tutte le iniziative che hanno inizio nel corso dell’anno 2013)

Chi può presentare la domanda

a) CONI
b) CIP
c) Federazioni sportive
d) Enti di promozione sportiva
e) Associazioni e società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro
f) Comitati organizzativi regolarmente costituiti
g) Centri di Aggregazione Giovanile (es. oratori)
h) Circoli ricreativi
i) Enti locali
j) Pro loco
k) Istituzioni scolastiche e facoltà di scienze motorie
l) Consorzi di promozione turistica senza scopo di lucro

Termini e modalità di presentazione delle domande

Misura A (manifestazioni sportive)
Le domande per manifestazioni che abbiano inizio in una data compresa fra il 01/01/2013 e il 30/06/2013 devono essere presentate in via telematica a partire dalle ore 9.00 del 10/10/2012 ed entro le ore 16.00 del 08/11/2012.
Le domande per manifestazioni che abbiano inizio in una data compresa fra il 01/07/2013 e il 31/12/2013 devono essere presentate, sempre in via telematica, a partire dalle ore 9.00 del 05/03/2013 ed entro le ore 16.00 del 03/04/2013.

Misura B (attività sportive di carattere continuativo)
Le domande per iniziative che abbiano inizio in una data compresa fra il 01/01/2013 e il 31/12/2013 devono essere presentate in via telematica a partire dalle ore 9.00 del 05/03/2013 ed entro le ore 16.00 del 03/04/2013. Tutte le domande devono essere inviate attraverso l’apposita procedura online accessibile all’indirizzo internet. I soggetti che sottoscrivono la domanda on line con la CRS (Carta Regionale dei Servizi) o con firma digitale non devono successivamente inviare il frontespizio della domanda in formato cartaceo sottoscritto con firma autografa. Coloro che non utilizzano la CRS o la firma digitale devono invece far pervenire la domanda cartacea agli uffici regionali entro 7 giorni dall’invio della domanda on line. Ogni soggetto può presentare una sola domanda per anno solare per la misura A) o per la misura B). Ciascuna federazione sportiva o ente di promozione sportiva può presentare una sola domanda per una iniziativa propria; può presentare ulteriori domande in qualità di coordinatore per attività che coinvolgano più associazioni e/o società loro affiliate, purché queste ultime non siano nell’anno solare già beneficiarie di contributo ed a condizione che il soggetto coordinatore non percepisca contributo per il ruolo di coordinamento.

Istruttoria delle domande e definizione delle graduatorie

Tutte le domande ammissibili riceveranno un punteggio in base ai criteri di valutazione definiti nel bando. Le graduatorie così formate verranno pubblicate entro le seguenti date:
• misura A – iniziative del primo semestre 2013: entro il 31/12/2012
• misura A – iniziative del secondo semestre 2013: entro il 31/05/2013
• misura B – entro il 31/05/2013

Importo del contributo

Il contributo sarà determinato in base al punteggio ottenuto in graduatoria e potrà variare, a seconda della fascia di merito, dal 10% al 50% del budget fino ad un importo massimo di 10.000 euro per la misura A) e dal 5% al 10%, fino ad un importo massimo di 20.000 euro per la misura B).

Rendicontazione ed erogazione

Il contributo verrà erogato a seguito di rendicontazione delle spese sostenute, che i soggetti beneficiari dovranno presentare mediante l’apposita procedura online entro il termine perentorio di 90 giorni di calendario dalla data di conclusione dell’iniziativa. I beneficiari della misura B, qualora concludano l’iniziativa prima della pubblicazione sul BURL della relativa graduatoria, dovranno presentare la rendicontazione entro il termine perentorio di 90 giorni di calendario dalla data di pubblicazione della graduatoria. Per la determinazione dell’importo da liquidare saranno considerate le spese effettivamente sostenute e documentate, intestate unicamente al soggetto beneficiario del contributo. In caso di domande presentate da enti capofila, saranno considerati utili ai fini della rendicontazione i documenti di spesa intestati alle associazioni e/o società coinvolte, purché esplicitamente connessi alle attività dichiarate. Qualora a consuntivo le spese sostenute risultino superiori a quelle previste al momento della presentazione della domanda, il contributo regionale sarà in ogni caso determinato in funzione dell’importo dichiarato in fase di domanda. L’importo del contributo concesso sarà proporzionalmente ridotto qualora a consuntivo la spesa sostenuta e documentata risulti sostanzialmente inferiore a quella prevista in sede presentazione della domanda.

LEGGI IL DECRETO SUL BOLLETTINO

AdamelloNews.com » Sport