DESENZANO – Seminario di Studio per Dirigenti Pro Loco

0

Questo weekend a Desenzano del Garda è tempo di seminari. Presso l’Hotel Oliveto, infatti, viene celebrato il XXIV Seminario di Studio per Dirigenti Pro Loco della Regione Lombardia.

Promosso dal  Comitato Regionale UNPLI della Lombardia (Unione Nazionale delle circa 6.500 Pro Loco d’Italia, 832 delle quali  operanti in Lombardia) con il patrocinio dell’assessorato Cultura e Turismo della Provincia di Brescia, il seminario affronta il tema  ‘Pro Loco nel cambiamento: tra ambiente, innovazione e reti. Che fare?’.

La grande attenzione e l’assiduo impegno dell’assessore provinciale Silvia Razzi verso le Pro Loco trovano conferma in questo importante seminario, un’occasione per siglare la convenzione stipulata tra Provincia di Brescia e UNPLI Lombardia, volta a creare una sinergica  operatività per la valorizzazione del territorio bresciano attraverso le  Pro Loco associate.

“Le pro loco sono un elemento indispensabile per la valorizzazione  del territorio – ha asserito l’Assessore Razzi – e nell’attività di promozione non si può prescindere da un costante e diretto contatto con questo settore del volontariato che assicura la tutela e la continuità delle identità locali. Il seminario sarà un momento  formativo fra i dirigenti delle Pro Loco lombarde finalizzato alla creazione di una rete per un’attenta promozione del turismo nella nostra regione – ha proseguito l’assessore Razzi – ma sarà anche un’ottima opportunità turistica per presentare il meglio dell’ospitalità gardesana. I partecipanti potranno, infatti, ammirare la splendida area archeologica della Villa romana di Desenzano e  degustare i prodotti del territorio. Un grazie di cuore per la particolare sensibilità e disponibilità dimostrata va al Consorzio Grana Padano che non ha voluto far mancare la sua eccellenza  nel buffet appositamente allestito”.

A rappresentare la tipicità bresciana saranno presenti anche l’Accademia Bresciana Arti e Mestieri della Buona Tavola, la Pasticceria Veneto del Maestro Iginio Massari ed il Consorzio Olio Garda Dop.