PISOGNE – Solidarietà al Burundi per una chiesa e l’azienda di mais

0

Un pomeriggio di solidarietà è in programma a Pisogne e gli ospiti saranno due personaggi molto importanti per la comunità del Burundi, l’ambasciatore e una medaglia olimpica.

La costruzione di una Chiesa per la Polizia Nazionale del Burundi, dedicata a Giovanni Paolo II, e la costruzione di una azienda di trasformazione, a fini alimentari, del mais, sempre in Burundi, nella regione di Rutana.
Queste sono alcuni dei progetti in programma per l’Associazione Sviluppo è Pace – Cooperazione con il Burundi e l’Africa dell’Est, l’associazione è nata  a Pisogne con lo scopo di aiutare con progetti solidali popolazioni di difficile sviluppo socio-economico eche stanno vivendo momenti difficiliin merito all’affermazione  della Pace e della convivenza e coesione civile e sociale.

Sabato 27 ottobre, Pisogne ospiterà l’Ambasciatore del Burundi in Italia S.E. Renovat Ndayirukiye Ee Venuste Niyongabo, anch’egli del Burundi, medaglia d’oro Olimpica su corsa 5.000 metri di Atlanta ’96 (unica medaglia olimpica del Burundi).

L’incontro darà l’opportunità a tutti e soprattutto ai giovani di conoscere meglio un paese con le sue difficoltà e i suoi problemi, essere coscienti dei valori della pace e della solidarietà complicati da raggiungere in un paese dal difficile passato.
Venuste Niyongabo proietterà un filmato della sua vittoria olimpica e porterà la sua testimonianza di come lo sport possa essere sia momento di sviluppo della persona, occasione di riscatto e conferma dei valori della Pace e della Solidarietà.
In merito a questa iniziativa, il Sindaco Oscar Panigada ha dichiarato:“La nostra è onorata di poter accogliere i massimi esponenti in Italia di un Paese che è stato attraversato da  pesanti conflitti armati etnici e politici, che hanno provocato negli scorsi anni molte decine di  migliaia di morti. Questo Paese ha iniziato, a seguito di accordi internazionali sottoscritti con la mediazione di Nelson Mandela,  un lungo e difficile ritorno alla normalità, indispensabile ad affrontare i molti problemi di carattere socio-sanitario ed economico, come testimoniato anche dal recente rapporto sull’Indice  Globale della Fame 2012, emesso da   Organismi internazionale e che vede il Burundi tra i Paesi maggiormente in difficoltà”.
Il programma della giornata avrà inizio con il filmato per i ragazzi.

Alle 17,15, l’accoglienza istituzionale del Sindaco, Avv. Oscar Panigada e degli Assessori, alla presenza delle Autorità civili non solo di Pisogne ma di tutto l’intero territorio in Sala Consigliare.
Al termine, alle ore 18,30 si terrà presso la Chiesa  Parrocchiale di Pisogne la S. Messa concelebrata da Don Rénovat Niyonkuru, Sacerdote burundese che presta la propria opera presso la  Parrocchia S.Alfonso Maria De’ Liguori in Torino e da Mons. Ermanno Turla Parroco di Pisogne e Vicario di zona, cui farà seguito, alle ore 19,30  la cena conviviale presso il Centro Pastrorale Giovanile.