LONATO – Nuovi progetti in tema rifiuti verso il porta a porta

0

Un programma a vasto raggio, colmo di iniziative pensate e promosse dall’assessore all’Ecologia Nicola Bianchi, che auspica in breve tempo l’introduzione della raccolta differenziata nel Comune lacustre.

“Sta per essere emanato – ha detto – un nuovo incarico riguardo alla gestione del servizio dell’igiene pubblica e della raccolta rifiuti. Poi c’è una speranza: iniziare al più presto la raccolta differenziata porta a porta. Per adesso si tratta di un’idea, ma presto potrebbe avere una sua risoluzione pratica nella realtà locale, a partire da due frazioni situate a sud del centro storico: Esenta e Centenaro. Esenta è una zona molto esposta all’abbandono di rifiuti, da parte di residenti in altri centri limitrofi dove la differenziata è già in atto. Centenaro è il posto dove avrà luogo la prossima apertura della nuova isola ecologica comunale.

Stiamo stanziando un importo congruo per coprire la informatizzazione e la pesa dell’isola. L’avvio del porta a porta nelle due frazioni, avrà carattere sperimentale, al pari di quanto avviene, ad esempio, a Desenzano del Garda dove si è dato avvio alla raccolta in frazioni diverse, come San Martino delle Battaglie e le Grezze. Tra l’altro Centenaro confina con le Grezze, quindi potrebbe avvenire, a questo proposito, una sorta di uniformità ecologica del territorio.

In ogni caso che è nostro intendimento aumentare la percentuale di raccolta differenziata scaturita da cassonetti, oggi situata al 42 per cento, un numero che va senz’altro incrementato. Colgo inoltre l’occasione per rammentare ai nostri concittadini, che l’Isola della Rassica è un servizio gratuito a uso dei rifiuti ingombranti che altrimenti, se abbandonati, rappresentano per il Comune un costo da sostenere. Infine, è in corso uno studio sul nuovo regolamento di Polizia urbana, che approderà molto presto in consiglio comunale. Oltre ai consueti interventi, relativi all’integrità della cosa pubblica e della civile convivenza – ha terminato Nicola Bianchi – ci sarà spazio e attenzione per l’ambiente e il benessere degli animali, che potrebbero essere gestiti oltre che dalla Polizia locale, anche da nuove figure legate al volontariato”.