CHIARI – Inaugurato il sottovia della BreBeMi e il raccordo urbano di via Cimitero

0

Doppio taglio del nastro per due sedi stradali di importanza strategica per la viabilità urbana ed extraurbana di Chiari stamattina, lunedì 22 ottobre. Il sindaco Sandro Mazzatorta, l’assessore all’Urbanistica Davide Piantoni, il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Luca Seneci e l’assessore al Commercio Iris Zini hanno inaugurato il sottopasso San Matteo di via Tagliata e il raccordo urbano tra via Cimitero e Dante Alighieri.

Il sottovia poderale, realizzato da BreBeMi al km 9 dell’autostrada all’incrocio di via Tagliata con via delle Boscaglie, si trova verso il confine sud dell’abitato, ad est di via Roccafranca nei pressi della chiesa di San Martino e del nuovo casello autostradale di BreBeMi. Sono in totale dodici i sottovia ottenuti per Chiari lungo l’asse autostradale per risolvere le interferenze con la rete stradale e interpoderale dal km 6 al km 12 di BreBeMi. Il nuovo sottovia è infatti il primo dei sette sottopassi comunali e cinque provinciali che permettono il completo ripristino del reticolo viario minore nell’ambito della viabilità accessoria di supporto alla nuova infrastruttura autostradale che verrà aperta al traffico, secondo il cronoprogramma, alla fine del 2013.

“Il sottopasso San Matteo che salvaguarda i collegamenti tra via Tagliata e via delle Boscaglie – ha dichiarato il sindaco Sandro Mazzatorta – è un’opera di grande valore simbolico per la tutela della viabilità comunale minore nel territorio clarense attraversato dalla nuova arteria autostradale fiancheggiata dalla linea ferroviaria. Il Comune di Chiari ha espressamente ottenuto dalla società di progetto BreBeMi, grazie alla richiesta presentata in tempo utile al Cipe, la realizzazione di sottovia totalmente interrati per ottimizzare l’inserimento paesistico dell’infrastruttura e per garantire collegamenti diretti con percorrenza identica al preesistente decorso stradale. A carico di BreBeMi restano gli interventi di manutenzione del tratto stradale dei sottopassi mentre viabilità e utenze sono di pertinenza del Comune di Chiari”.

Il raccordo stradale, interamente asfaltato e illuminato, è anche fornito di sistemi allarmati di allontanamento delle acque meteoriche con limiti di sicurezza calcolati in 20 litri/secondo/ha. Il nuovo sottopasso, con carreggiata a doppio senso di marcia e due corsie, ciascuna della larghezza di 2,50 metri lineari per complessivi 5 metri di larghezza, viene aperto al traffico mercoledì 24 ottobre. Tra i lavori pubblici sul territorio comunale è prevista l’inaugurazione per la fine di novembre o i primi di dicembre della tangenziale Nord di Chiari, interamente finanziata da BreBeMi per un importo di 4 milioni di euro. Taglio del nastro inaugurale oggi anche per il nuovo segmento stradale di raccordo tra via Cimitero e Dante Alighieri: lo snodo viario urbano permette ai popolosi quartieri della periferia est di Chiari – tra via Dante Alighieri, IV Novembre, La Marmora, Vespucci, Cristoforo Colombo, Petrarca, Piave e Isonzo – di bypassare la trafficata via Rota per accedere direttamente in via Cimitero e collegarsi rapidamente con la viabilità extraurbana della città.

La nuova sede stradale è stata costruita dalla società Revi srl nell’ambito del Programma Integrato d’Intervento di via Cimitero presentato dai proprietari privati Boccardelli-Sina che ha previsto l’edificazione di un nuovo lotto residenziale di 2.500 metri quadri per una volumetria di 4.123,18 metri cubi. Le opere pubbliche, eseguite a cura e spese dei privati attuatori, oltre alla nuova sede stradale di raccordo riguardano la realizzazione della rotatoria all’incrocio tra via Dante Alighieri e Cimitero e la cessione di un’area di 82,17 metri quadri destinata a verde pubblico.