GARDA – Kermesse d’autunno: il marrone di San Zeno sarà protagonista

0

Il marrone di San Zeno il protagonista indiscusso. Castagneti e mercatino dei sapori a fare da contorno. La 40esima edizione della kermesse di Garda, con l’arrivo dei primi freddi, è pronta a celebrare una festa tutta dedicata alla castagna, simbolo indiscusso della stagione autunnale.

In modo particolare, fra le numerose varietà presenti in commercio, sarà il Marrone di San Zeno Dop a fare da re nel corso di tre weekend di festa nell’omonimo Comune montano affacciato sul Garda. Tale tipologia di castagna presenta una forma ellissoidale, una buccia sottile e lucida, di color marrone chiaro con striature più scure, e, essendo un prodotto Dop non può essere venduta sfusa, ma solo in sacchi dotati di una apposito sigillo volto a garantirne l’origine.

Per l’occasione, circa un terzo del raccolto del comprensorio nel 2012, pari a circa 300 quintali di castagne, sarà venduto direttamente dal produttore al consumatore, evitando così quei passaggi intermedi che, come ben si sa, determinano un’inevitabile lievitazione dei prezzi. Un’occasione imperdibile, quindi, per gli amanti delle castagne e di tutti i cibi che con queste possono essere prodotti. Il cartellone della manifestazione, in programma per sabato e domenica, con replica il 26-27 ottobre ed il 3-4 novembre, anticipa una vera e propria festa popolare, che proporrà l’apertura dei castagneti e un mercatino dei sapori per assaggiare il marrone Dop in tutte le sue possibili declinazioni, arrostito, lessato, in confettura, usato come ingrediente per il castagnaccio o il trocchetto, abbinato ad un bicchiere di Bardolino o Recioto. In degustazione verrà proposta anche una birra denominata ‘Castanea’ di recente produzione. Non mancherà nemmeno il classico minestrone di marroni, una variante della minestra di fagioli veneta.