ISEO – Motovedetta: Legambiente scrive alla Regione

0

“La legge regionale 6/2012 assegna ai consorzi delle gestioni associate di bacino lacuali, tra cui quello dei laghi di Iseo, Endine e Moro nuove competenze per la vigilanza sul demanio lacuale, competenze che comunque il consorzio aveva già per molti aspetti delegate.
Durante la consegna avvenuta il 12 ottobre scorso di una petizione firmata da 1.150 cittadini finalizzata al ripristino delle attività della motovedetta dei Carabinieri sul lago d’Iseo, il presidente del Consorzio ha respinto il ritiro delle firme prefigurando una possibile omissione di atti d’ufficio nella sua qualità di funzionario pubblico. Cosi facendo ha pubblicamente negato le proprie competenze in merito, disattendendo tra l’altro una istanza sottoscritta da migliaia  cittadini meritevole di essere almeno esaminata.

Siamo inoltre venuti a conoscenza di una Vostra risposta ad una interrogazione consigliare dell’IDV del 21 agosto scorso che, sia nel 2011 che nel 2012, sono stati stanziati 18mila euro all’anno a favore del Comando Carabinieri “Lombardia”, per lo svolgimento del servizio di sicurezza sulle acque del Lago d’Iseo, ma che queste risorse hanno invece finanziato le attività svolte dalle polizie locali, la Croce Rossa e la protezione civile. Tali fondi avrebbero dovuto invece essere destinati alla vigilanza, la repressione, la lotta all’inquinamento del lago spesso usato come discarica abusiva, la pesca di frodo ecc. attraverso il ritorno del pattugliamento dell’arma dei Carabinieri su lago. Si segnala inoltre un aspetto non secondario ovvero che, in caso di eventi delittuosi sul territorio di Monte Isola,  i Carabinieri sono costretti ad intervenire compatibilmente con gli orari del traghetto di linea.

Si chiede pertanto alla SV di voler intervenire per il ripristino delle attività di controllo, prevenzione e repressione in una fase in cui i fenomeni criminali e/o comunque illeciti si intensificano ai danni della comunità e dell’ambiente.” Questa lettera è stata inviata dal presidente del Circolo Legambiente Dario Balotta alla Regione Lombardia, in particolare all’Assessore alle Infrastrutture e trasporti, Dott. Raffaele Cattaneo, per chiedere il ripristino della motovedetta dei carabinieri sul lago d’Iseo.

La questione sembrava ormai risolta, quando la settimana scorsa, i volontari di Legambiente si sono visti rifiutare le 1.150 firme dei cittadini che richiedevano al Consorzio della gestione associata dei laghi di Iseo, Endine e Moro di sostenere le spese per la motovedetta.

Fonte: Legambiente Basso Sebino