LUMEZZANE – Nuova stagione all’Odeon. In scena anche i “mostri sacri”

0

Nove spettacoli di prosa con interpreti di teatro e televisione conosciuti a livello internazionale, quindici appuntamenti per la rassegna di dialetto, musica e teatro “Vers e Us” e due eventi per la rassegna lirica “Odeon Classic” con il ricordo del tenore valgobbino Giacinto Prandelli a tre anni dalla morte. Senza dimenticare le serate di visione con le “Schegge di cinema” proposte ancora da Enrico Danesi.

Stefano Accorsi

Si presenta con tanta qualità e ricco di cultura il nuovo palinsesto della stagione del teatro Odeon di Lumezzane promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune, con il sostegno della Fondazione Asm e la Regione Lombardia e che riaprirà i battenti per il primo evento di prosa in programma mercoledì 31 ottobre quando saranno Le sorelle Marinetti con “Non ce ne importa niente” ad alzare il sipario in via Marconi. Fino al 30 aprile, quando l’Odeon chiuderà la stagione con uno spettacolo per ricordare l’indimenticato ciclista Marco Pantani, sono attesi vari attori e attrici del panorama cinematografico e televisivo nazionale, e non solo, che punteranno sulla realtà mista ad ironia per far comunque sorridere il pubblico nonostante ciò che succede nelle cronache quotidiane.

Silvio Orlando

Dal 15 novembre al 12 marzo si prevede una sfilata unica di interpreti tra i più attesi non solo dal pubblico valgobbino, ma anche da chi viene da fuori e, in linea con le ultime statistiche, sono sempre di più quelli che arrivano da Brescia e dal resto della provincia. Entrando nei dettagli, il 15 novembre ci sarà Maria Paiato per “Anna Cappelli” e il 6 dicembre Marco Paolini con “Studio per una ballata di uomini e cani”. Il 10 dicembre è previsto uno degli eventi clou con Stefano Accorsi, noto per le sue interpretazioni sul grande e piccolo schermo, che sarà all’Odeon per interpretare “Furioso Orlando”. E poi l’11 gennaio arriva una delle coppie più celebri della comicità italiana come Zuzzurro e Gaspare che porteranno in scena “La cena dei cretini”.

Zuzzurro e Gaspare

Si va avanti il 5 febbraio con Mario Perrotta per “Atto finale – Flaubert”, il 12 marzo per la grande presenza di Silvio Orlando per “Il nipote di Rameau”, Maurizio Lastrico il 10 aprile per “Facciamo che io ero io” e la chiusura, appunto, il 30 aprile con “Pantani” interpretato dal Teatro delle Albe. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 20,45 e la prevendita di ogni appuntamento si potrà acquistare la settimana precedente al teatro Odeon il martedì dalle 18,30 alle 19,30 e mercoledì dalle 11,30 alle 13 e dalle 18,30 alle 19,30 o alla libreria Punto Einaudi di via Pace in città dalle 9,30 alle 12 e dalle 15,30 alle 19.

Per gli spettacoli più attesi, invece, le prevendite saranno disponibili anche diverse settimane prima. I biglietti saranno in vendita a 20 euro intero (17 euro ridotto) esclusi gli spettacoli di Paolini e Accorsi a 25 euro (20 euro intero). Come detto, l’Odeon ospita anche gli appuntamenti di “Vers e Us” in corso fino a maggio e nell’ambito di “Odeon Classic”, la rassegna di musica lirica, il 4 marzo arriverà Marco Zoni, primo flauto del Teatro alla Scala di Milano per un concerto, mentre il 14 giugno la “Traviata” renderà onore ancora al tenore valgobbino Giacinto Prandelli a tre anni dalla scomparsa. Infine, per le “Schegge di cinema” si potranno vedere i film usciti nel Duemila e gustare alcuni vini adattati alle pellicole. Per tutte le date della stagione si può andare sul sito internet.