BRESCIA – Torna la crono Malegno-Borno per il trofeo Valcamonica

0

E’ stata presentata ieri, nella sede Aci, la 42esima edizione della cronoscalata “Malegno – Ossimo – Borno Trofeo Vallecamonica” che si terrà dal 19 al 21 ottobre con validità per il campionato italiano Velocità in Montagna, oltre che per il FIA International Hill Climb Challenge e la FIA European Hill Climb Cup. Punto di riferimento per tutti i piloti, alla presentazione dell’evento c’erano Eleonora Vairano, direttore Aci di Brescia,  il presidente del Comitato Organizzatore Gianpietro Belussi e quello del Team 1000 Miglia Armando Esti a cui è stata affidata la parte tecnica.

Alex Caffi, in passato vincitore della crono

“Quest’anno il Trofeo Vallecamonica trova finalmente la continuità tanto desiderata – ha ricordato Belussi – riproponendosi per il terzo anno consecutivo. Questo  ci ha consentito di fare uno splendido regalo agli appassionati qual è la validità per tre campionati”. Il tracciato sarà quello tradizionale di 8.590 metri, con dislivello di 531,2 metri, da decenni conosciuto e apprezzato dagli specialisti italiani e stranieri della velocità in montagna, che negli anni è stato posto in assoluta sicurezza, con importanti opere e la posa di guardrail. La competizione camuna è una delle più classiche gare in salita svolte in Italia, potendo vantare un Albo d’Oro che annovera i più grandi campioni della specialità, come Angelo Caffi, Mario Casoni, “Pam”, “Noris”, Mauro Nesti ed Ezio Baribbi o, più recentemente, Giulio Regosa e Alex Caffi, il forte pilota bresciano che ha fatto segnare il record lo scorso anno a bordo di una Osella FA/30, in 7’16”93, alla media record di 138,40 km/h.

La kermesse motoristica inizierà venerdì 19 ottobre con le verifiche Sportive e Tecniche a Borno dalle ore 11 alle 16, proseguendo il giorno dopo con le prove ufficiali dalle 9,30 da disputarsi su due manches. Quindi, domenica 21 ottobre la partenza della gara alle 9,30 sempre con due passaggi sul classico tracciato impegnativo e spettacolare. Il quartier generale della gara sarà posto al Comune di Borno. “Prevedendo la tradizionale folta partecipazione di pubblico – ha ricordato Armando Esti – anche per l’edizione 2012 saranno messe in atto tutte le misure di sicurezza predisposte negli anni passati, per le quali la gara bresciana si è contraddistinta in ambito internazionale: oltre 100 commissari di percorso, 24 postazioni radio, 6 Unità Mobili di Rianimazione con altrettanti medici rianimatori, cinque carri attrezzi e tre veicoli di pronto intervento con attrezzatura antincendio”. Malgrado la difficoltà nel reperire le risorse necessarie alla buona riuscita della gara camuna, l’Automobile Club, in accordo con il Team 1000 Miglia, ha deciso di dare libero accesso al pubblico che potrà godere quindi dello spettacolo offerto dalle vetture in maniera del tutto gratuita.