GARDA – La mafia invade il Benaco

0

Un imprenditore su tre ricattato dalla criminalità organizzata. La mafia in Provincia di Brescia c’è eccome e a farne le spese è soprattutto la zona benacense.

Alessandro De Lisi, ex ufficiale dei Cc e direttore generale del centro studi contro le mafie ‘Progetto san Francesco’, ha infatti spiegato che nel bresciano la presenza della malavita ha ormai raggiunto uno stadio avanzato: le mafie, ha detto, sono alla frenetica ricerca del consenso sociale al fine di “crearsi un’immagine rispettabile per infilarsi in una zona in profondità. Lo fa prestando soldi a tassi normali agli imprenditori in difficoltà, soprattutto nei settori a basso profilo tecnologico e culturale’”.

Una volta ottenuto il suo consenso, ha spiegato l’ex ufficiale dei Carabinieri, l’imprenditore diventa una sorta di marionetta nelle mani dei criminali.