BRESCIA – Terza stagione di Jazzineden, non c’è blue senza tre

0

Torna per il terzo anno consecutivo “Jazzineden”, la stagione del jazz di Brescia, l’appuntamento con le note blue del jazz. Una continuità che cresce, si trasforma e rinasce. Una nuova immagine a presentare il percorso fatto: così la terza stagione è la sua storia, la mela blu che l’accompagna dal 2010, e che per l’occasione si staglia su una tinta piena, di cromia stagionale. Una migrazione grafica del segno visivo per nuovi profili che si tratteggiano.

Tre le grandi voci della scena jazzistica contemporanea che la rassegna porterà a Brescia, a sottolineare l’importanza che viene data alla qualità della proposta artistica. Ad aprire la rassegna, il 9 ottobre, sarà Fulvio Sigurtà Quintet, a seguire, il 10 novembre, Wayne Shorter Quartet e infine Bobo Stenson Trio l’11 dicembre. Ad arricchire il programma, inoltre, “Jazzineden” propone una serie di eventi collaterali. “Wayne Shorter. L’incantatore razionale”, il 6 novembre, un incontro e guida all’ascolto a cura di Stefano Zenni, noto esperto di jazz che insieme al maestro Corrado Guarino, docente della classe jazz del Conservatorio “L. Marenzio”, presenteranno il grande mito Wayne Shorter.

L’1 dicembre “Fotografare con swing”, un laboratorio di ritratto e fotografia musicale: una giornata full immersion nel mondo del ritratto musicale, per analizzarne le principali tematiche, dalla scelta dell’attrezzatura al rapporto con gli artisti da ritrarre a cura del fotografo Francesco Fratto, i cui scatti saranno esposti al Nuovo Eden dal 9 ottobre all’11 dicembre, in una personale dell’artista “Musicaimmagini”. Infine Seven Days to Eden, le jam session curate dall’associazione L’Altrosuono e dal Conservatorio Luca Marenzio, che si terranno tutti i mesi, di martedì, sette giorni prima dei grandi concerti, presso gli spazi del Carmen Town, al Carmine.

Una terza edizione che anche quest’anno vede protagonista il Nuovo Eden di Brescia, moderno polo culturale della città a vocazione cinematografica e non solo, che per il terzo anno consecutivo si offre alla cittadinanza come sala d’ascolto del più raffinato jazz della scena contemporanea, affiancato da questa edizione dal Teatro Grande: una straordinaria collaborazione, che ha permesso il raggiungimento di importanti obiettivi, come la presenza a Brescia del concerto del leggendario Shorter.

Ma una stagione che, ancora una volta, nasce e si sviluppa grazie alla sinergia generata da diverse realtà della scena bresciana: insieme a Nuovo Eden, infatti, ci sono l’associazione Jazzontheroad, re-think, l’Altrosuono, il Conservatorio Luca Marenzio, con il supporto e il sostegno del Comune di Brescia, della Fondazione Asm, oltre alla presenza fondamentale di uno sponsor privato, Barone Pizzini. Realtà che si sono spese, investendo tempo, competenze, e risorse, per tessere in città un percorso coerente al fianco del pubblico appassionato e di quello ancora solo curioso, che ha portato ad ampliare gli orizzonti rilanciando nuovamente la sfida per un’importante terza edizione. Per informazioni si può visitare il sito internet.

INFORMAZIONI SU JAZZ IN EDEN

PROGRAMMA