LONATO – La giunta boccia il tracciato della Tav

0

Lonato del Garda dice no all’alta velocità. Il Consiglio comunale, infatti, nei giorni scorsi ha deciso di non aderire, così come Desenzano del Garda, al progetto della Tav. La mozione presentata in aula ha incontrato il voto favorevole dei membri della maggioranza di centrodestra e della Lega Nord, mentre quattro sono stati i voti contrari (Contieri, Pirola, Perini, Carassi) e due gli astenuti (Roscioli e Chesini).

Il documento era stato presentato dai leghisti Nicola Bianchi, Monica Zilioli, Davide Orioli e Camilla Vanaria ed ha superato il vaglio della votazione. Il Comune di Lonato del Garda, dunque, chiede una modifica al tracciato della Tav e propone un percorso alternativo che passi da Brescia a Verona senza transitare per la zona lacustre e morenica, di modo tale da lasciare intatte le colture di qualità e l’ambito paesaggistico.

La mozione sottolinea, infatti, che un passaggio dell’alta velocità più a sud, su aree pianeggianti, favorirebbe pure una forte riduzione dei costi.

La giunta, capitanata dal sindaco Mario Bocchio, si è con la mozione impegnata anche a sostenere azioni adeguate presso il governo con lo scopo di promuovere un tavolo d’incontro tra Stato, Regioni e gli enti locali interessati.