CHIARI – 18 studenti beccati dalla Polizia mentre attraversano i binari

0

Lo scorso 24 settembre, verso le ore 13.00, è pervenuta alla Centrale Operativa della Polizia Locale di Chiari da parte di un macchinista delle Ferrovie dello Stato una segnalazione della massima importanza. Nella fascia oraria delle ore 13.00 moltissimi studenti erano soliti attraversare i binari della Stazione di Chiari, in prossimità di Via Zara, per scavalcare di seguito la recinzione in cemento che consente di immettersi in Via San Bernardino.

Il macchinista ha anche segnalato che, per il ripetersi di questi episodi e per evitare pericolose o drammatiche conseguenze, i convogli ferroviari in transito erano costretti a rallentare ed in alcuni casi anche a fermarsi. Il Comando di Polizia Locale ha provveduto ad effettuare alcune verifiche anche con l’ausilio delle telecamere della Stazione di Chiari. In aggiunta è stato predisposto un servizio mirato con l’invio, il 27 settembre alle ore 12.50, di due pattuglie posizionate all’angolo tra Via San Bernardino e Via Zara.

In breve tempo sono giunti sul posto molti studenti del CFP di Chiari ed originari dei Comuni limitrofi: i ragazzi, dopo aver attraversato i binari, percorrevano l’angusto spazio tra la strada ferrata e la recinzione Nord della linea ferroviaria, scavalcavano la muraglia in cemento con il rischio di essere travolti dai treni in transito, per dirigersi in Via Cologne dove stazionano i pullman che attendono l’uscita degli studenti dell’ITCG Einaudi.

La pattuglia della Polizia Locale ha immediatamente proceduto al fermo e all’identificazione di diciotto ragazzi mentre altri, in numero cospicuo, si davano alla fuga. “Tutti i ragazzi identificati – ha precisato il Comandante della Polizia Locale di Chiari, Michele Garofalo – sono stati redarguiti per il loro scorretto e pericolosissimo comportamento e sono stati segnalati alla PolfFer di Brescia ed alla Direzione Didattica del Centro Formativo Provinciale “Zanardelli” di Via Trinità per le procedure di rispettiva competenza.

Bisogna ricordare che  le FF.SS. applicano sanzioni e richieste di risarcimento pesantissime per chi si renda responsabile di ritardi e/o di fermo dei convogli non dovuti a motivi di estrema emergenza. La Polizia Locale di Chiari intende procedere a sistematici controlli per evitare il verificarsi di comportamenti rischiosi di questo genere che mettono a repentaglio la vita degli studenti, oltre a compromettere la sicurezza del transito dei convogli ferroviari”.