DESENZANO – Estorsione: tre professionisti in manette

0

Tre liberi professionisti sono stati nei giorni scorsi arrestati dalla Compagnia di Desenzano del Garda con l’accusa di turbata libertà degli incanti ed estorsione nei confronti di una 24enne che intendeva acquistare all’asta pubblica un appartamento che era stato pignorato al suo fidanzato, giovane imprenditore nei confronti del quale gravavano pesanti debiti dopo il fallimento della sua azienda.

La ragazza, residente nella Bassa bresciana, era stata avvicinata dai tre uomini, un 70enne catanese residente a Leno, un 52enne di Mazzano ed un 44enne di Calcinato, che sostenevano di essere interessati all’operazione. I tre avevano detto alla ragazza che avrebbero disertato l’asta soltanto ove gli fosse stato corrisposto un compenso di 5mila euro.

Tuttavia, nel corso dell’incontro fissato per la consegna dei primi 2.500 euro sono intervenuti i Carabinieri che hanno fatto scattare le manette. I tre, tutti sposati ed incensurati, sono già stati scarcerati: nei loro confronti il Gip ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora, nell’attesa della celebrazione dei giudizio di primo grado volto ad accertarne la penale responsabilità.

La ragazza, invece, grazie ad un mutuo è riuscita ad acquistare l’appartamento.